di Mauro Simoncini - 08 gennaio 2020

Yonex presenta le nuove Ezone, dalla "Kyrgios" a una economica entry level

La sesta edizione della fortunata famiglia di Casa Yonex sta per arrivare nei negozi. Due telai da 98", tre da 100", una oversize "made in Japan" e alcune interessanti proposte per i meno esperti, tra cui una nuova entry level

1/7

La nuova famiglia Ezone di Yonex, dal 18 gennaio nei negozi

Con l'inizio della stagione 2020 fioccano le prime novità di prodotto. Dal 18 gennaio saranno disponibili nei punti vendita le nuovissime Yonex Ezone.

Siamo alla sesta edizione di una famiglia di telai che ha riscosso da subito grande apprezzamento e successo in termini di vendite. Insieme alle VCore, le più profilate e potenti Ezone hanno sancito il ritorno del brand giapponese ai vertici delle classifiche mondiali di gradimento, a ridosso o addirittura a fianco della triade Wilson-Head-Babolat.

Già nel mese di dicembre sono circolati sui campi da tennis di tutto il mondo prototipi Yonex anonimi, senza specifiche ed esteticamente neri. Ora è tempo di conoscerle nel dettaglio.

Le nuove Ezone saranno azzurre-blu, sull’onda dell‘ultima versione vista nelle mani di Nick Kyrgios (nera con inserti blu al posto del verde). Non solo, in occasione del lancio dei nuovi telai, Yonex propone una versione cromaticamente inedita del suo monofilamento top, Polytour Pro, proprio in blu, per abbinarsi al meglio con la nuova livrea.

La famiglia delle Ezone è sempre la stessa (qui trovate tutte le specifiche nel dettaglio): Ezone 98 (in Italia anche 98L, più leggera), Ezone 100 (disponibile anche nelle declinazioni 100L e 100 SL) ed Ezone 105. A differenza delle passate edizioni, quest’ultimo modello con piatto oversize verrà prodotto anch’esso in Giappone (e non a Taiwan). La linea include i già noti modelli Feel e Game, e una nuova entry-level, la Ace, comunque tutta rigorosamente in grafite.

Dai 249,90 euro delle top di gamma (Ezone 98 e 100) sino alla 119,90 della Ace (prezzi di listino consigliati); dai 3 etti di peso e 100 pollici quadrati di piatto della Ezone 100, ai 305 su 98 pollici quadrati della Ezone 98. Entrambe le versioni L pesano invece 285 grammi, sempre senza incordatura.

Se le specifiche delle racchette restano fondamentalmente le stesse, a cambiare è il cuore dell’attrezzo. In 30 anni di storia, il sistema Isometric (l’ovale tendente allo squadrato di Yonex) non ha mai prodotto uno sweetspot (area utile d’impatto) così abbondante; il design dell’ovale prevede più agio a ore 3 e ore 9.

Aero Shaped Frame è la sezione rinnovata del telaio, con angolo esterno variabile in modo che la parte superiore sia più flessibile, quella inferiore stabile.

Liner Tech è un nuovo sistema di distribuzione dei grommet. Nella nuova Ezone le corde al centro sono più strette per poi allontanarsi progressivamente e garantire così potenza e comfort anche nei colpi decentrati.

Ad incrementare il comfort si aggiunge anche il VDM, Vibration Dampening Mesh, uno strato intorno alla grafite a fungere da sistema di assorbimento delle vibrazioni sotto il grip.

La fibra di carbonio resistente ad alto modulo - M40X -, mai utilizzata sinora in ambito tennistico e inserita nella gola, promette prestazioni eccezionali quanto a resistenza ed elasticità, conferendo stabilità aggiuntiva al fusto.

Ora non resta che provarle sul campo. E noi di Tennis Italiano lo faremo presto. Vi diamo appuntamento ad altre news sul sito, a video sui social e, ovviamente, al test sulla rivista. Stay tuned!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE