Caroline Wozniacki: "Il migliore di tutti i tempi? Federer è ancora davanti a Nadal e Djokovic"

Caroline Wozniacki: "Il migliore di tutti i tempi? Federer è ancora davanti a Nadal e Djokovic"

La tennista danese risponde alla complicata domanda mettendo lo svizzero per il momento davanti ai rivali

Caroline Wozniacki in vacanza in Italia: la foto dalla splendida Portofino

Caroline Wozniacki in vacanza in Italia: la foto dalla splendida Portofino

L'ex tennista danese ha pubblicato uno scatto da Portofino, dove si trova per una vacanza

A Fognini bastano 3 set. Federer avanti col brivido, Williams out

A Fognini bastano 3 set. Federer avanti col brivido, Williams out

Quinta giornata degli Australian Open caratterizzata da sconfitte eccellenti: esce Tsitsipas per mano di Raonic, Wang sorprende Serena Williams, Gauff elimina Naomi Osaka. Facile Djokivic, mentre Federer rimonta al super tie break

Wozniacki dice addio al tour

Wozniacki dice addio al tour

La danese lascia il circuito, sconfitta dalla tunisina Ons Jabeur a Melbourne. La famiglia scende in campo per rendere omaggio alla figlia tra la commozione generale

Elina rischia, poi chiude da imbattuta

Elina rischia, poi chiude da imbattuta

I regolamenti delle WTA Finals prevedono calcoli e confusione per stabilire la classifica de gironi: alla fine Elina Svitolina mette tutti d'accordo, battendo la Wozniacki e chiudendo il Gruppo Bianco con tre vittorie. In conferenza stampa, la danese rivela di avere l'artrite reumatoide.

Wozniacki, tanta corsa per restare in corsa

Wozniacki, tanta corsa per restare in corsa

L'enorme differenza di condizione atletica fra Caroline Wozniacki e Petra Kvitova decide il loro incontro a Singapore: sfiancata dalla tattica della danese, Petra resta senza benzina in avvio di terzo set, lasciando strada libera all'avversaria. Caroline torna in corsa per un posto in semifinale.

Svitolina-Pliskova, sorprese a Singapore

Svitolina-Pliskova, sorprese a Singapore

Arrivate alle WTA Finals senza particolari ambizioni, dopo una seconda parte di stagione così così, Elina Svitolina e Karolina Pliskova partono fortissimo, sorprendendo rispettivamente Petra Kvitova e la campionessa in carica Caroline Wozniacki. Due vittorie che mescolano ulteriormente le carte di un torneo davvero apertissimo.

A Singapore si parte a fari spenti, però...

A Singapore si parte a fari spenti, però...

Senza Simona Halep e Serena Williams, sarà un Masters femminile un po' zoppo. Tuttavia, l'equilibrio potrebbe garantire un bello spettacolo. Difficile azzardare pronostici, anche se i precedenti favoriscono Kvitova e Stephens. Occhio a Naomi Osaka. Che Kerber sarà dopo la separazione con Fissette?

Wozniacki 30 e lode nel luogo dei ricordi

Wozniacki 30 e lode nel luogo dei ricordi

Vincendo a Pechino nel 2010, la danese divenne per la prima volta numero 1 WTA. Si ripete otto anni dopo, tenendo a bada Anastasija Sevastova. “Sono cambiate tante cose rispetto ad allora, sono grata di essere ancora qui”. Il match poteva girare nel secondo set, ma la danese ha giocato con intelligenza. Tra due settimane, proverà a difendere il titolo al Masters.

La ragazza venuta dal nulla vuole prendersi Pechino

La ragazza venuta dal nulla vuole prendersi Pechino

Prosegue la fiaba di Anastasija Sevastova. La semifinale allo Us Open non le basta: giocherà la finale più importante della carriera al China Open, dopo aver disinnescato la potenza di Naomi Osaka. Un percorso iniziato quattro anni fa, quando scelse la spiaggia per dire al suo coach-fidanzato che ci avrebbe voluto riprovare col tennis.

Contro la Wozniacki è sempre super Giorgi

Contro la Wozniacki è sempre super Giorgi

Splendida prestazione di Camila Giorgi a Tokyo: l'azzurra fa fuori la numero 2 WTA Caroline Wozniacki, dominandola nel primo parziale e poi riprendendola e superandola nel terzo. Le condizioni indoor hanno aiutato il suo piano: aggredire il più possibile, per non far fare gioco alla danese. Best ranking sempre più vicino.

La missione asiatica di Camila Giorgi

La missione asiatica di Camila Giorgi

Camila Giorgi parte fortissimo al Premier di Tokyo, primo dei 4-5 tornei di fine anno che la vedranno andare a caccia del best ranking. Supera in un’oretta la qualificata Doi e si guadagna il duello con Caroline Wozniacki, già battuta un paio di volte. La maceratese ha una grande occasione per chiudere l’anno fra le top-30: non dovrà lasciarsela sfuggire.

Bajin, da sparring delle big a coach da Slam

Bajin, da sparring delle big a coach da Slam

Uno dei principali artefici del successo Slam di Naomi Osaka è Sascha Bajin, l'ex sparring partner di Serena, Azarenka e Wozniacki, che dopo tante stagioni da collaboratore sentiva il desiderio di diventare coach a tempo pieno. La giapponese gli ha offerto la possibilità, lui l'ha colta e in pochi mesi ha vinto uno Slam.

Lesia Tsurenko, una sorpresa all'olio d'oliva

Lesia Tsurenko, una sorpresa all'olio d'oliva

Per la prima volta in 50 anni, le prime due teste di serie del tabellone femminile escono prima dei quarti. Dopo la Halep, cade anche Caroline Wozniacki. La danese parte benino, poi viene travolta da Lesia Tsurenko, ucraina che vanta una certa popolarità negli States grazie a uno spot pubblicitario di una marca...d'olio d'oliva!

Venus-Serena già al terzo turno?

Venus-Serena già al terzo turno?

TABELLONE FEMMINILE - La testa di serie assegnata a Serena Williams la esponeva a un possibile terzo turno contro la sorella: detto, fatto. La parte alta sembra più competitiva di quella bassa, ma sembra esserci spazio per molte giocatrici. Camila Giorgi è nell'orbita delle sorelle Williams. Primi turni Venus-Kuznetsova, Garcia-Konta e Wozniacki-Stosur.

A Ferragosto riecco la Giorgi “vecchia maniera”

A Ferragosto riecco la Giorgi “vecchia maniera”

Tanti errori di dritto, uniti a un mediocre rendimento in risposta, spiegano il netto 6-2 6-2 con cui va fuori l'unica azzurra in gara a Cincinnati. Madison Keys è attenta e concentrata, e neanche una sospensione per pioggia aiuta Camila. Prima dello Us Open, giocherà a New Haven. Vanno fuori tre top-10: Wozniacki, Muguruza e Pliskova.

Wozniacki KO, un'altra big che se ne va

Wozniacki KO, un'altra big che se ne va

Dopo nemmeno tre giorni, Wimbledon è già rimasto orfano di Wozniacki, Svitolina e Stephens, tre delle prime cinque teste di serie. La danese litiga con le formiche alate e cade al secondo turno contro una grande Makarova, ma non ha grossi rimpianti. "Ho fatto il possibile, non credo che lei riuscirà a mantenere questo livello per tutto il torneo".

Caroline fa 29 e “punta” Wimbledon

Caroline fa 29 e “punta” Wimbledon

Alla vigilia dei Championships, la danese vince a Eastbourne e mette fine a un digiuno che durava dall'Australian Open. Per raccogliere il titolo numero 29 ha dovuto contenere le bordate di Aryna Sabalenka: la bielorussa ha giocato alla pari, ma non è stata incisiva quando ha servito per chiudere entrambi i set.

L'Italia scivola sull'erba

L'Italia scivola sull'erba

Nel giro di poche ore il Nature Valley Classic di Eastbourne perde prima Andreas Seppi, poi Matteo Berrettini e quindi Camila Giorgi, fermata al secondo turno dalla n.2 WTA Caroline Wozniacki. Resta in gara solo Cecchinato, al rientro nel Tour dopo la sbornia parigina. Per il siciliano c'è Denis Istomin, giustiziere di Seppi al tie-break del terzo set.

Errani, due ore e mezza di fiducia

Errani, due ore e mezza di fiducia

A Istanbul un'ottima Sara Errani obbliga agli straordinari la numero 2 del mondo Caroline Wozniacki, giocando un gran primo set. Poi la superiorità della danese emerge alla distanza, ma c'è equilibrio fino alla fine. Sara esce a testa alta, con qualche dubbio in meno sul suo tennis e qualche convinzione in più. Le torneranno utili.

Sara e la ricerca della serenità

Sara e la ricerca della serenità

Dopo il deludente week-end di Fed Cup, Sara Errani cerca riscatto a Istanbul, dove si regala un 2° turno di lusso contro Caroline Wozniacki. A Genova l'azzurra ha lamentato la mancanza di serenità per problemi extra-tennis, riconducibili alla questione doping, ancora aperta al TAS. Sfortunatamente sono riemersi nel periodo più importante della sua stagione.

Minaccia Wozniacki: “Potrei boicottare Miami”

Minaccia Wozniacki: “Potrei boicottare Miami”

Furiosa per il comportamento del pubblico durante il suo match contro Monica Puig, la danese sta pensando di non giocare più il Miami Open, che peraltro l'anno prossimo cambierà sede. “La gente ha minacciato la mia famiglia e il torneo non ha preso posizione. Sono delusa da James Blake, specie dopo quello che ha passato”.

Wozniacki: “Ricevute minacce e insulti”

Wozniacki: “Ricevute minacce e insulti”

Sconfitta da Monica Puig a Key Biscayne, la numero 2 del mondo si è lamentata via Twitter del comportamento del pubblico. “Mi hanno insultata, hanno minacciato di morte i miei genitori e hanno zittito i nipoti del mio fidanzato”. James Blake minimizza. La Puig ha un rapporto speciale con Miami, ma il suo prossimo match si giocherà sul Campo 1...

Il grunting di Monica Niculescu

Il grunting di Monica Niculescu

Il torneo di Doha ha fatto tornare alla ribalta l'argomento “grunting”. Caroline Wozniacki si è lamentata dell'atteggiamento di Monica Niculescu: a suo dire, la disturbava deliberatamente. “Ha provato a entrare nella mia testa”. La rumena ha risposto piccata. La nuova gestione WTA è meno sensibile all'argomento rispetto alla precedente.

L'orsacchiotto che non l'ha mai tradita

L'orsacchiotto che non l'ha mai tradita

Nei momenti difficili, la campionessa dell'Australian Open guardava il pupazzetto regalatole dal padre dopo una sconfitta. Lo guardava e capiva di avere mille motivi per sorridere. Per questo ha continuato a migliorarsi, incurante dei giudizi e delle sentenze affrettate. Da Herfølge a Melbourne, la lunga costruzione di un successo.