03 gennaio 2020

La passione totalizzante di Dennis Spircu

La storia di Dennis Spircu, giovane tennista azzurro under 12, che al Lemon Bowl sta attirando su di sé le attenzioni di molti tra addetti ai lavori e non.

1/4

Nella consueta cornice dei circoli New Penta 2000 ed Eschilo 2, si sta man mano mettendo in mostra il giovane Dennis Spircu, tennista azzurro classe 2009 di origini rumene che quest’anno è impegnato nella categoria under 12. Figlio di papà Ciprian e mamma Adriana e già campione del Master Internazionale Tennis Trophy FIT Kinder +Sport, Dennis ha avuto un avvicinamento al tennis piuttosto singolare. “Dopo il trasferimento da Cluj a Rimini - racconta la madre - iniziò a giocare a calcio, mentre Giulia (la primogenita, ndr) volle provare col tennis. Capitava spesso che venisse agli allenamenti della sorella, finché un giorno decise di provare: da lì fu amore a prima vista”.

Dopo circa due mesi di alternanza tra i due sport, Dennis prese la decisione di mollare il pallone per dedicarsi anima e corpo a quello che entrambi i genitori sono concordi a definire “un sogno”. Un sogno per una famiglia umile che, come tante, ha dovuto e continuerà a fare enormi sacrifici quotidiani per assecondare la passione del proprio figlio: 25 km all’andata, 25 km al ritorno e due lavori da incastrare per consentire al loro piccolo di seguire il suo primo maestro, trasferitosi a San Marino. È qui che Dennis, grazie ad un progetto della Scuola Federale Tennis della città, ha avuto l’occasione di conoscere Corrado Barazzutti, esponente di prim’ordine del tennis italiano che non stenta a definirlo “un bimbo che sta crescendo molto bene e sta ottenendo dei risultati importanti”.

Un rapporto non solo di facciata tra l’attuale coach di Fabio Fognini ed il piccolo romagnolo, che ha avuto anche l’opportunità di allenarsi a casa di Corrado con l’occasione di immagazzinare consigli e dettami preziosi per il prossimo futuro. Nonostante la tenera età ciò che più balza all’occhio è la passione quasi totalizzante per il tennis, una passione ardente che ha spinto i genitori, una volta nata la terza figlia, a seguire il consiglio di loro figlio sul nome da darle: “Serena” - ha sentenziato Dennis - “tanto ci penso io a farla diventare come la Williams”.

Spigliatezza, obiettivi ben saldi ed una naturale propensione alla competizione fanno di Spircu uno dei talenti più cristallini dell’intero panorama nazionale ed internazionale: “Il sogno di Dennis – ha proseguito il padre - è quello di diventare un campione. Il suo peluche è la racchetta da tennis. Ci dorme, ci mangia insieme: è un grande appassionato, spero non perda mai questa indole perché è fondamentale nel processo di crescita di un tennista”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE