Il Next Gen che non c’è

Il Next Gen che non c’è

Ci sarebbe piaciuto ammirare a Milano il talento (e la personalità) di Corentin Moutet, classe 1999. Un appuntamento solo rimandato. Per adesso siamo andati a Metz a scoprire un personaggio davvero unico che sta gettando le basi per un grande futuro a suon di citazioni e riflessioni social di vario genere.

Tsitsipas-De Minaur, la finale più giusta

Tsitsipas-De Minaur, la finale più giusta

Stefanos Tsitsipas e Alex De Minaur, i meglio piazzati in classifica, hanno espresso il miglior tennis nei quattro giorni di gara. È dunque giusto che siano loro a giocarsi il titolo. Munar e Rublev hanno regalato due splendide semifinali, ma vivremo l'ottavo atto di un dualismo che può diventare una bella rivalità. Stefanos, occhio alle cuffie!

Il diavoletto che fa sognare gli australiani

Il diavoletto che fa sognare gli australiani

Ad appena 19 anni, Alex De Minaur ha compreso il valore di un'adeguata preparazione mentale in uno sport come il tennis. Lavora costantemente con uno psicologo: “Lo chiamo prima di ogni match e lo vedo ogni volta che sono a casa”. La gestione delle emozioni e l'aiuto di Lleyton Hewitt lo hanno portato a ridosso dei top-30.

Il Next Gen che non c’è

Il Next Gen che non c’è

Ci sarebbe piaciuto ammirare a Milano il talento (e la personalità) di Corentin Moutet, classe 1999. Un appuntamento solo rimandato. Per adesso siamo andati a Metz a scoprire un personaggio davvero unico che sta gettando le basi per un grande futuro a suon di citazioni e riflessioni social di vario genere.

Cinque giorni di esperimenti, poi arriva la Fed Cup

Cinque giorni di esperimenti, poi arriva la Fed Cup

Scattano le Next Gen ATP Finals, manifestazione fortemente voluta dall'ATP per capire se alcuni radicali cambi regolamentari possano aiutare a mantenere gli incassi attuali (145 milioni all'anno). Sullo sfondo, la crescita dei digital media. Sia l'evento milanese che la finale di Fed Cup saranno trasmessi in diretta da SuperTennis.

Caruana, un italiano d'America... a Rho

Caruana, un italiano d'America... a Rho

Crescere sul cemento americano lo ha certamente aiutato: Liam Caruana vince le qualificazioni italiane per le Next Gen Finals. Rappresenta senza incertezze l'Italia, ma ha un tipo di gioco atipico per noi. La sua classifica attuale (n.622 ATP) non è veritiera: spera di imitare il percorso di Quinzi, capace di dimezzare il suo ranking dopo l'esperienza a Rho.

Baby Italia: Brancaccio e tre sorprese

Baby Italia: Brancaccio e tre sorprese

Tre risultati contro classifica al primo turno delle qualificazioni italiane per le Next Gen Finals. L'unico a rispettare i pronostici è Raùl Brancaccio: numeri alla mano, il campano che si allena da Ferrer è strafavorito per Rho, ma i risultati di venerdì mettono sull'attenti. Occhio all'adattabilità al rapido di Caruana e all'entusiasmo di Dalla Valle.

Next Gen Finals: ecco i qualificati

Next Gen Finals: ecco i qualificati

Definito il campo di partecipazione del Masters Under 21, in programma alla Fiera di Rho dal 6 al 10 novembre. Guida Stefanos Tsitsipas, , mentre l'ultimo conquistare un posto è stato Jaume Munar. Ci sarà spazio per una wild card italiana, ma Gian Marco Moroni non giocherà per un problema alla schiena.

Next Gen Italia, un torneo che si poteva evitare

Next Gen Italia, un torneo che si poteva evitare

Anche nel 2018 si giocheranno le qualificazioni per stabilire la wild card italiana alle Next Gen Finals. Il caso Berrettini dello scorso anno non ha fatto capire che dovrebbe essere premiato il più meritevole nel corso dell'anno. Quest'anno, Gian Marco Moroni ha fatto più punti del secondo e del terzo messi insieme...

Arriva il Bonfiglio n.58. Pre-quali per le Next Gen Finals

Arriva il Bonfiglio n.58. Pre-quali per le Next Gen Finals

Presentata la nuova edizione degli Internazionali Juniores, in programma nella settimana-cuscinetto tra Roma e Roland Garros. Folta presenza asiatica tra gli uomini, predominio dell'est europeo tra le donne. Per ora, neanche un italiano nei main draw. Novità: l'ultimo partecipante del Masters Under 21 sarà deciso da pre-quali “azzurre”. (Foto di Francesco Panunzio)