L’Équipe e i pronostici sbagliati: Dimitrov n.1, Paire n.2…

L’Équipe e i pronostici sbagliati: Dimitrov n.1, Paire n.2…

Durante Roland Garros del 2013, il celebre quotidiano sportivo francese pronosticò la top 10 maschile del 2018. Non è andata troppo bene...

Murray: “Non mi rivedrete a Washington”

Murray: “Non mi rivedrete a Washington”

È probabile che lo scozzese non giochi più nella capitale americana: è risentito per le dichiarazioni della direttrice del torneo, Keely O'Brien, rea di averlo rimproverato quando annunciò il ritiro dall'ultima edizione. “Non credo di giocarlo ancora perché la direttrice non ha detto cose positive". Il torneo è in crisi, ma un magnate dovrebbe salvarlo e tenerlo a Washington.

Sascha è in linea con i Fab Four (per adesso...)

Sascha è in linea con i Fab Four (per adesso...)

Un'interessante studio statistico rivela che Alexander Zverev ha numeri non troppo diversi rispetto a quelli di Federer, Nadal, Djokovic e Murray quando avevano la sua età. Il record di precocità spetta a Nadal, mentre Federer ha effettuato il salto di qualità più tardi di tutti. I dati di Zverev assomigliano a quelli di Djokovic, ma deve crescere negli Slam.

Federer, occhio di falco e quel luogo comune

Federer, occhio di falco e quel luogo comune

Dal 2009, l'ATP raccoglie le statistiche su Hawk Eye: a differenza del luogo comune, i numeri di Roger Federer sono abbastanza in linea con i suoi diretti avversari. Il peggiore di tutti è Andy Murray, che peraltro lo utilizza più di tutti. Invece, chi sono gli “occhi di falco” umani?

Murray ci prova col guru della riabilitazione

Murray ci prova col guru della riabilitazione

Per provare a lasciarsi definitivamente alle spalle il problema all'anca che lo condiziona da oltre un anno, Andy Murray si sta facendo aiutare da Bill Knowles, un ex maestro di sci diventato uno dei massimi esperti di riabilitazione al mondo. A Philadelphia ha già aiutato gente come Tiger Woods, Terry o Balotelli, e ora punta a restituire al Tour il vero Murray.

Murray imita Federer: meno tornei nel 2019

Murray imita Federer: meno tornei nel 2019

Lo scozzese si è reso conto di non poter più sostenere una programmazione intensa. Chiuderà in anticipo il 2018, poi ridurrà l'attività nel 2019. “L'obiettivo è giocare meno partite, ma dipenderà da come mi piazzerò nei singoli tornei. Sarà importante trovare delle finestre per allenarmi e recuperare: fino a oggi ho assecondato le esigenze del calendario”.

Murray non è pronto, Verdasco ne approfitta

Murray non è pronto, Verdasco ne approfitta

La sorpresa era nell'aria: Andy Murray ha ancora bisogno di tempo per tornare quello di prima. Sull'Arthur Ashe, basta un Verdasco attento (e non troppo tremolante) per rispedirlo a casa in quattro set. Col suo tennis così fisico, un ritorno ad altissimi livelli è una scommessa: riuscirà a imitare Djokovic e Wawrinka?

"Lendl per un motivo: vincere gli Slam"

"Lendl per un motivo: vincere gli Slam"

Alexander Zverev non nasconde di aver ingaggiato Ivan Lendl con la sola intenzione di saziare la sua fame di Slam. "Lui ce l'ha fatta sia da giocatore sia da allenatore: sa cosa serve per vincere i tornei più importanti". Allo Us Open il primo test della nuova collaborazione. Con Lendl, a Murray bastarono 4 Slam per sbloccarsi: Zverev saprà fare più in fretta?

Zverev ce l'ha fatta: ingaggiato Ivan Lendl

Zverev ce l'ha fatta: ingaggiato Ivan Lendl

Al termine di un lungo corteggiamento, Alexander Zverev è riuscito a convincere Ivan Lendl a entrare nel suo team. L'obiettivo è fin troppo chiaro: essere finalmente competitivo in uno Slam, laddove ha sempre fallito. Lendl ha già vissuto due volte l'incubo, prima da giocatore e poi da coach di Murray. Ha sempre risolto l'enigma. Farà tris con Zverev?

Murray fa un passo indietro, ossigeno per Pouille

Murray fa un passo indietro, ossigeno per Pouille

Nel match clou di giornata, il francese torna a vincere un buon match dopo parecchio tempo. Approfitta delle incertezze al servizio di Murray, gli mette la giusta pressione e lo batte 6-4 al terzo. “È comunque un top-20, mi basta migliorare del 10-15% e posso vincere match come questo” dice lo scozzese. Va fuori anche John Isner.

Tredici mesi dopo, riecco tutti i Fab Four!

Tredici mesi dopo, riecco tutti i Fab Four!

Splendido tabellone al Western & Southern Open di Cincinnati: per la prima volta dopo oltre un anno, i quattro big si ritrovano nello stesso tabellone. Percorso durissimo per Nadal, potenziale Federer-Murray al terzo turno. Da seguire con attenzione Tsitsipas e il polso di Del Potro. Per noi c'è Marco Cecchinato (possibile secondo turno con Djokovic).

Murray risorge: “Ma potrei dare forfait”

Murray risorge: “Ma potrei dare forfait”

Erano le 3 di notte quando Andy Murray superava Marius Copil e si commuoveva, dando sfogo a un mare di emozioni. “Non va bene finire così tardi, il mio corpo non è al top, non so se giocherò la prossima partita”. Nei quarti è atteso da Alex De Minaur. Il Citi Open è fortemente condizionato dalla pioggia.

Ottimismo Murray: «Mi sento benissimo»

Ottimismo Murray: «Mi sento benissimo»

Appena Djokovic ha rimesso a posto tutti i tasselli del suo tennis è tornato a vincere uno Slam: una rinascita che incoraggia Andy Murray, pronto a fare il suo vero rientro nel Tour. Sceso al n.832 ATP, esordirà oggi a Washington, poi sarà in gara a Toronto, Cincinnati e Us Open. "Devo vedere come risponde il mio corpo: in allenamento va alla grande".

Andy Murray si ricicla come telecronista

Andy Murray si ricicla come telecronista

Approfittando del suo forfait, BBC ha reclutato Andy Murray come commentatore: martedì ha partecipato al talk show con Sue Barker e Tim Henman (“Chi è più noioso tra me e Tim?”), mentre per i quarti maschili entrerà in cabina di commento. Sul campo lo rivederemo a Washington, mentre per Wimbledon vede un possibile outsider: Novak Djokovic.

Murray cambia idea: “Non gioco Wimbledon”

Murray cambia idea: “Non gioco Wimbledon”

Lo scozzese rinuncia in extremis a giocare il torneo vinto nel 2013 e nel 2016. Non aveva avuto particolari avvisaglie fisiche, "ma non so come avrei reagito a un match troppo lungo. Non volevo passare un turno e poi essere costretto a ritirarmi”. È il secondo Slam in meno di un anno in cui rinuncia a tabellone compilato. Stavolta non era testa di serie, dunque non crea scompigli.

Sette uomini fra Federer e la nona corona

Sette uomini fra Federer e la nona corona

TABELLONE MASCHILE - Cilic, che sembra l'avversario più pericoloso per Federer a Wimbledon, è finito nella parte alta insieme a lui, quindi non ci sarà la stella finale del 2017. Buone chance per Djokovic, e occhio a Fognini: ha la possibilità di arrivare per la prima volta agli ottavi. Sonego (lucky loser) regala un record all’Italia: al via otto azzurri.

Murray ok, ma Wimbledon rimane un'incognita

Murray ok, ma Wimbledon rimane un'incognita

“Deciderò all'ultimo”. Neanche la vittoria su Stan Wawrinka scioglie i dubbi sulla partecipazione di Andy Murray a Wimbledon. “Vengo da un grave infortunio, il mio corpo e la mia salute vengono prima di tutto”. Il braccio funziona, le gambe anche, ma ci sono ancora tante incertezze.

La LTA si sta preparando per il dopo Murray

La LTA si sta preparando per il dopo Murray

Scott Lloyd, nuovo amministratore delegato della federtennis britannica, ammette di aver trovato una situazione complicata. In particolare, ritiene che nel Regno Unito il tennis sia visto come disciplina troppo elitaria. “E ci sono 113 località dove non c'è un campo indoor nel raggio di 30 minuti”. Un nuovo sistema dovrebbe favorire la ricerca del nuovo Murray.

Murray lotta, ma perde. E i dubbi restano

Murray lotta, ma perde. E i dubbi restano

342 giorni dopo, Andy Murray torna nel circuito ATP e gioca una partita gagliarda contro Nick Kyrgios, persa al fotofinish. L'indolenza dell'australiano impedisce una valutazione completa: i colpi viaggiano, le gambe anche, ma manca la resistenza e c'è qualche problema al servizio. "Potrei saltare Wimbledon".

Murray ha deciso: giocherà al Queen's

Murray ha deciso: giocherà al Queen's

I cronisti che l'hanno osservato in allenamento raccontano di un giocatore ancora lontano dalla miglior condizione, ma a 340 giorni dal suo ultimo match ufficiale Andy Murray ha deciso di tornare nel circuito. Lo farà all'ATP 500 del Queen's Club, dove ha vinto il titolo ben cinque volte. Per l'ex numero 1 del mondo esordio da pop-corn con Nick Kyrgios.

Murray è sparito: Wimbledon a rischio?

Murray è sparito: Wimbledon a rischio?

Da tre settimane, lo scozzese non si fa vedere presso l'All England Club, sua abituale sede di allenamento. Dopo la comparsata da Mouratoglou, i suoi canali social tacciono sui progressi dopo l'operazione all'anca e qualcuno sostiene che possa rientrare solo sul cemento americano, o addirittura per la fine dell'anno. La prossima settimana compirà 31 anni.

Laddove Roger Federer è il peggiore dei Fab4

Laddove Roger Federer è il peggiore dei Fab4

La finale di Indian Wells è stata la 19esima partita in cui Roger Federer ha perso dopo aver avuto almeno un matchpoint. Tendenza preoccupante? Non troppo, anche se è l'unico Fab Four ad avere un bilancio negativo tra match vinti-persi con matchpoint a favore-sfavore. L'impressionante record di Novak Djokovic.

La lezione che nessuno ha imparato

La lezione che nessuno ha imparato

Djokovic, Nadal e Murray sono tre grandissimi campioni, ma stanno mostrando qualche limite nella gestione degli infortuni. Fra voglia di non fermarsi, desiderio di evitare le operazioni e volontà di bruciare le tappe, si trovano da mesi a fare i conti con gli stessi problemi. L'esempio vincente di Federer sembrava chiaro: meglio fermarsi un mese in più che un mese in meno, invece non l'ha seguito nessuno.

Murray, un Challenger per tornare nel Tour?

Murray, un Challenger per tornare nel Tour?

Secondo il Daily Mail, Andy Murray potrebbe essere pronto a tornare nel circuito prima della stagione sull'erba, ma vorrebbe evitare la terra battuta. Perciò starebbe cercando un accordo con la LTA per organizzare un Challenger a Loughborough durante il Roland Garros, sul cemento. Un evento costruito ad hoc in base alle sue esigenze.

Murray tornerà sull'erba... o prima?

Murray tornerà sull'erba... o prima?

Mentre Boris Becker sostiene che il tennis senza Andy Murray “non è più lo stesso”, lo scozzese sta lavorando in gran segreto per tornare in attività: viene da una serie di settimane in palestra, mentre riprenderà in mano la racchetta a fine mese. Probabilmente tornerà al Queen's, ma non è da escludere un rientro sulla terra battuta.