WTA 250 Portoroz: Yastremska costretta al ritiro, un'ottima Jasmine Paolini vola agli ottavi

Prestazione convincente di Jasmine Paolini, che dopo la vittoria di Lucia Bronzetti, regala un'altra gioia al tennis italiano

Foto Ray Giubilo

Buona la prima per Jasmine Paolini, che vola agli ottavi di finale del WTA 250 di Portoroz. Battuta Dayana Yastremska, che nel quinto game del secondo set è stata costretta al ritiro. 7-6 4-1 quindi il risultato finale.

Il primo set non era iniziato nel migliore dei modi per la 25enne di Castelnuovo di Garfagnana, costretta subito a rincorrere dopo aver perso il servizio nel primo gioco. Yastremska tiene poi bene il servizio e sale 2-0. Nel terzo gioco Paolini annulla tre palle break che la avrebbero portata sotto 3-0 e tiene il game per togliere lo zero dalla casella dei game vinti. Nel quarto gioco arriva il break e si arriva sul risultato di 2-2. Si apre da qui una serie di tre giochi consecutivi vinti dall'ucraina, che avanti 5-2 può servire per chiudere il primo parziale. Complici però un netto calo del rendimento al servizio di Yastremska e dei buoni game giocati in risposta, Paolini ha la possibilità di rientrare nel set e riesce a strappare due volte la battuta all'avversaria, annullando anche un set point, per pareggiare sul 5-5. Ancora due break nel decimo e nell'undicesimo gioco portano all'epilogo del tie-break. Paolini parte avanti 3-0, poi sul 6-3 arriva a tre set point. Sfrutta il terzo (il primo sul suo servizio) e manda in archivio la prima frazione. Rendimenti non eccezionali alla battuta con Yastremska che vince il 48% di punti con la prima in campo e Paolini il 50%. Set che si è dunque deciso nei game in risposta.

Nel secondo parziale due break iniziali portano il risultato sull'1-1, poi Paolini vince tre game di fila e si porta sul 4-1. Al cambio di campo successivo alla fine del quinto gioco Yastremska chiama il medical-timeout per un problema alla schiena. Prova a giocare qualche punto, ma si ritira poco dopo e cede all'italiana il passaggio agli ottavi. Ora Paolini affronterà la russa Anna Kalinskaya, che ha battuto in due set Danka Kovinic.

Su quanto l'infortunio dell'ucraina abbia condizionato la fine della partita, Paolini ha parlato così: "Il primo set è stato molto lottato e ha indirizzato senza dubbio la partita, ero sotto 5-2 e non stavo giocando bene. Poi ho iniziato a sbagliare meno e ho portato a casa il tie-break. Non so quanto abbia condizionato il suo infortunio, però sono contenta di come ho gestito la partita". Poi, sull'aiuto che può dare giocare match come quelli contro Azarenka agli US Open a vincere questo tipo di partite: "Io ho pensato spesso a quella partita per riproporre quel livello di gioco. Sicuramente mi ha dato fiducia oggi in campo". Infine, sulle aspettative che ha per questo torneo: "Penso sempre a un match alla volta e non guardo il tabellone per concentrarmi sempre sulla prossima partita".

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA