US Open: Medvedev passa in tre set, non si ferma Van De Zandschulp

Il cammino di Daniil Medvedev prosegue senza intoppi: il russo batte Daniel Evans e vola ai quarti degli US Open per il terzo anno di fila. Non si ferma più Botic Van De Zandschulp, che elimina anche Diego Schwartzman e affronterà proprio il moscovita nei quarti di finale

Foto Ray Giubilo

Prosegue brillantemente il cammino di Daniil Medvedev agli US Open: il russo, unico top 10 rimasto da questo lato del tabellone (sono 3 in totale quelli sopravvissuti ai primi tre turni), si sbarazza di Daniel Evans, testa di serie numero 24, con lo score di 6-3 6-4 6-3 e approda ai quarti di finale per la terza volta nei quattro Slam di stagione: per il numero 2 del mondo, si tratta di un grande traguardo, visto che, in tutte le passate stagioni, non era mai riuscito a trovarne neanche due. Questo risultato, inoltre, permette al moscovita di portarsi ad una sola vittoria dalla qualificazione alle Nitto ATP Finals di Torino, dove ci sono già saldamente Novak Djokovic e Stefanos Tsitsipas.

Il suo avversario, ai quarti di finale, sarà l'olandese Botic Van De Zandschulp. La favola del tennista di Veenendaal non si ferma più e, dopo la vittoria in rimonta contro Casper Ruud, batte un altro top 15 come Diego Schwartzman al termine di una battaglia durissima fisicamente e psicologicamente. Il numero 117 del mondo, che sembrava in pieno controllo sul 6-3 6-4 4-2, perde terzo e quarto set con il punteggio di 7-5 (sprecando, tra l'altro, due match point nel decimo game della quarta frazione). Nel quinto parziale, ci si sarebbe aspettati un crollo nervoso dell'olandese, eppure questo non è accaduto: Van De Zandschulp, allora, si è ripreso alla grande e ha annichilito El Peque, raddoppiandolo anche nel semplice numero di punti vinti (27 a 13).

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA