di Aliosha Bona - 22 maggio 2020

Internazionali d'Italia: a metà giugno si spera di poter confermare l'evento di settembre

Nuovi aggiornamenti da Roma per lo svolgimento nel 2020: "I possessori dei biglietti sono invitati ad attendere le decisioni di metà giugno di ATP e WTA".

Gli Internazionali BNL d'Italia ci credono e ribadiscono il possibile collocamento nel fitto calendario della seconda parte di stagione. L'emergenza Covid-19 è in parte rientrata ma non certamente scomparsa e lo storico torneo di Roma non vuole (ancora) dare appuntamento al 2021. "L'ipotesi più accreditata è lo svolgimento a settembre", si legge nel comunicato apparso sul sito degli Internazionali e successivamente diffuso in altre forme a tutti i possessori dei biglietti tramite una mail. "Nessuna comunicazione ufficiale" in tal senso, tende a precisare la nota.

A metà giugno dovrebbe invece esserci l'aggiornamento dei calendari ATP e WTA. In ogni caso almeno fino al termine di luglio non si giocherà, come recentemente annunciato dalle associazioni internazionali. Nulla di nuovo per quanto concerne la sede. Il presidente della FIT Angelo Binaghi ha aperto anche ad altre città, con la possibilità di uno svolgimento indoor. Tutte ipotesi per il momento, aspettando la metà del prossimo mese.

Di seguito la mail integrale inviata ai possessori dei biglietti:

"Caro amico del tennis,

come forse avrai già letto sui media, a metà del mese di giugno ATP e WTA, le due associazioni che gestiscono il calendario tennistico mondiale, dovrebbero comunicare quando e con quale programma ripartirà il circuito internazionale 2020".

"L’ipotesi al momento più accreditata è che gli Internazionali BNL d’Italia possano svolgersi a settembre - si legge -. Ma occorre attendere la certezza, legata alla situazione straordinaria del Coronavirus. Confidiamo dunque di poterti al più presto dare maggiori informazioni sul Torneo e sull’utilizzazione dei biglietti da te acquistati. Speriamo come te di poter tornare a giocare, a partecipare e a tifare per i nostri beniamini".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE