Redazione
19 September 2022

Coppa Davis, Berrettini: "L'Italia c'è, ogni partita la giochiamo avvelenati"

Le parole dell'azzurro dopo la vittoria ai danni di Elias Ymer nella fase a gironi di Coppa Davis

Foto Felice Calabrò

Matteo Berrettini ha regalato all'Italia il punto decisivo per qualificarsi come prima nel Gruppo A di Coppa Davis. Il tennista romano, dopo il successo per 6-4 6-4 ai danni di Elias Ymer, ha analizzato il momento ai microfoni di SuperTenniX.

"Giocare a risultato acquisito non è mai facile - ha dichiarato Berrettini - ma per il primo posto serviva vincere. Eravamo sicuri di essere passati ma al contempo volevamo lanciare alle altre squadre il messaggio che giochiamo 'avvelenati' ogni partita. Il pubblico è stato fantastico, ho sfruttato un'atmosfera incandescente. Il bello della Coppa Davis è proprio questo, sentire il calore della gente. A Malaga vogliamo quanti più tifosi possibile, sono disposto a pagare di tasca mia".

Nei quarti di finale gli azzurri di capitan Volandri se la vedranno con gli Stati Uniti. "Gli USA sono una squadra forte - ha aggiunto il numero 15 del mondo - potranno avere anche l'aiuto di Frances Tiafoe, semifinalista agli US Open. Sono tosti, ma non credo che loro siano contentissimi di giocare contro di noi. Sarà una partita difficile ma non impossibile, se vuoi andare in fondo non devi temere nessuno".

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA