Challenger Tenerife, Maestrelli vince il derby con Gigante e vola in semifinale. Eliminati Passaro, Bonadio e Giustino

Il pisano sarà l'unico azzurro a giocare le semifinali del Tenerife Challenger; Valkusz sorprende Passaro, nulla da fare per Bonadio e Giustino contro Ofner e Shevchenko

Francesco Maestrelli - Foto Daniele Combi/MEF Tennis Events

È Francesco Maestrelli l'unico tennista azzurro ad approdare nelle semifinali del Tenerife Challenger, il torneo ATP Challenger di categoria 100 organizzato da MEF Tennis Events che si sta disputando sui campi in cemento dell'Abama Tennis Academy di Tenerife. Il classe 2002 di Pisa ha sconfitto in rimonta Matteo Gigante, aggiudicandosi il derby di giornata con lo score di 1-6 6-1 6-3 dopo un'ora e 34 minuti di gioco. "È stata una battaglia di nervi, non è mai facile giocare contro un amico - le parole di Maestrelli al termine del match -. Gigante gioca un tennis un po’ atipico e mi può mettere molto in difficoltà. L'ho spuntata in lotta con carattere e sono contento di proseguire la mia avventura perché mi sto trovando a meraviglia a giocare in queste condizioni: clima e campi sono perfetti. Su questi palcoscenici si cresce anche solo giocando partite ogni settimana, ma ho tanto da imparare. Il gruppo di italiani è stato uno stimolo per migliorare e mi ha portato dove sono ora, ma il percorso è ancora lungo per tutti noi".

Salutano il torneo Francesco Passaro, Riccardo Bonadio e Lorenzo Giustino.

Passaro, seconda testa di serie del torneo, si è arreso a Mate Valkusz con il punteggio di 6-4 6-3. La prestazione tutt'altro che convincente del perugino ha permesso all'ungherese di raggiungere la sua prima finale Challenger da Cordenons 2018, quando si arrese a Paolo Lorenzi: "La partita contro Passaro non era facile e penso di averla vinta con il tennis, ma soprattutto con la testa. Scalare la classifica è importante perché mi consentirà di giocare tanti tornei in main draw, questo fa la differenza in una stagione intera. Questa settimana sto mettendo un tassello importante" - le parole di Valkusz al termine del match. L'ungherese affronterà in semifinale Sebastian Ofner, vittorioso sul friulano Bonadio per 6-4 6-2. "Dopo due anni di tormenti sono finalmente libero dal dolore - le parole dell'austriaco -. Da novembre non ho più avuto problemi e mi sono preparato molto bene per questa stagione. In campo mi sto esprimendo ad un ottimo livello e sento di aver iniziato bene l'anno. L'esibizione giocata con Djokovic nella World Tennis League mi ha aiutato. Naturalmente non era un match ufficiale, ma se giochi a quel livello nello scambio con Nole sai che poi non dovrai avere paura di nessuno. Quindi devo dire che mi ha dato molta fiducia".

È Alexander Shevchenko invece il giustiziere di Giustino: il russo si è imposto per 6-4 7-5 e sarà prossimo avversario di Maestrelli in semifinale.

I risultati di venerdì 20 gennaio

Quarti di finale

Francesco Maestrelli b. Matteo Gigante (WC) 1-6 6-1 6-3

Alexander Shevchenko (5) b. Lorenzo Giustino 6-4 7-5

Sebastian Ofner b. Riccardo Bonadio 6-4 6-2

Mate Valkusz (Q) b. Francesco Passaro (2) 6-4 6-3

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA