Redazione - 11 maggio 2020

Riccardo Luna: «Panatta il mio eroe, solo il Foro dà certi brividi. Il tennis? Non cambierà»

Giorgio Maiozzi intervista per il Tennis Italiano Riccardo Luna, firma di punta di Repubblica e componente della task force del Governo contro le fake news. Grande appassionato di tennis, ci ha raccontato del suo amore per il Foro Italico nato dalle imprese di Adriano Panatta

Nel giorno in cui sarebbero dovuti partire gli Internazionali, Giorgio Maiozzi ha incontrato per noi al Foro Italico Riccardo Luna, giornalista di punta di Repubblica, grande esperto di tecnologia e innovazione, inserito nella task force governativa contro le fake news. «Ma in un certo senso ho iniziato con il tennis», dice Luna che, nello scenario 'lunare' del Foro, ci parla del suo grande amore per il nostro sport.

Dalla prima volta nel 1975 all'emozione per le imprese di Panatta («me lo trovai davanti al bar del tennis, bello come una statua del Pallacorda»), ecco il diario di una fedeltà al torneo romano interrotta solo dal Coronavirus. «Fra un anno, quando avremo il vaccino, ci ritroveremo qui e sarà come riabbracciare la fidanzata per la prima volta. Sarà bellissimo».

Dall'anno perduto 2020 dovremo trarre lezioni importanti: «mi aspetto più attenzione all'ambiente, alla sanità, una economia più orientata alle persone. Ma il tennis lo rivoglio come prima: fisico, vissuto insieme agli altri, non digitale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE