US Open, Daniil Medvedev batte Van De Zandschulp e conquista la semifinale per il terzo anno consecutivo

Il russo lascia per strada il primo set del torneo, ma vince in quattro e raggiunge le semifinali

Foto Ray Giubilo

Daniil Medvedev è il primo semifinalista degli US Open 2021. Battuto in quattro set, con il risultato di 6-3 6-0 4-6 7-5, l'olandese Botic Van De Zandschulp.

Il primo set si apre subito nel migliore dei modi per il numero 2 del mondo, che strappa a 30 il servizio all'avversario nel primo game della partita. Sul risultato di 3-1 con Van De Zandschulp al servizio, arriva il secondo break in favore del russo che mette una seria ipoteca sulla conquista del primo parziale. Avanti 5-2 e servizio, Medvedev ha la prima possibilità per chiudere il set, ma perde la battuta. Il nono gioco è quello decisivo per mandare in archivio il primo parziale. L'olandese serve per allungare la frazione, annulla tre set point, ma cede al quarto.

Medvedev chiude con l'83% di punti vinti con la prima in campo, troppo poco invece il 42% di Van De Zandschulp per cercare di fare male all'avversario.

Senza storia il secondo set: 6-0 con un parziale di 24 punti a 10 per il russo, nonostante l'olandese abbia messo in campo l'89% di prime.

Il terzo set vede Van De Zandschulp aumentare la propria percentuale di punti vinti con la prima in campo all'82%. Concede pochissimo al servizio e il parziale si decide nel quinto gioco, quando a 30 Medvedev perde il servizio.

La partita si decide al quarto set. Il parziale è equilibrato, si arriva al 5-5 con Van De Zandschulp che annulla un match point nel decimo gioco. All'olandese è fatale però il dodicesimo gioco: Medvedev strappa a 15 il servizio all'avversario e chiude la partita. Semifinale raggiunta a Flushing Meadows per il terzo anno consecutivo. Nel 2019 si era spinto fino alla finale, dove aveva perso con Rafael Nadal, ora attende il vincitore della sfida tra Felix Auger-Aliassime e Carlos Alcaraz.

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA