Zverev rullo compressore: Nishikori demolito, è ai quarti con Davidovich

Il tedesco vince in meno di due ore e stacca un pass per i quarti di finale

Foto Ray Giubilo

Alexander Zverev sconfigge, come già accaduto recentemente sia a Madrid che a Roma, Kei Nishikori, questa volta con il nettissimo punteggio di 6-4 6-1 6-1 in appena 1 ora e 56 minuti di un match che c’è stato, effettivamente, solo nel primo set. Sascha si qualifica, così, per i suoi sesti quarti di finale Slam in carriera: è la terza volta che accade a Parigi e, nelle due precedenti occasioni, è sempre scivolato: vedremo cosa succederà martedì.

Il numero 6 del mondo scappa subito sul 3-0, ma ecco che il nipponico si riprende immediatamente e recupera sul 3-3. Da quel momento, il parziale prosegue in base all’andamento dei turni di battuta, finché non arriva quello decisivo sul 5-4. Nishikori, infatti, perde il servizio e la prima frazione è conquistata dal finalista in carica degli US Open. Qui possiamo dire che finisce il match, dal momento che il giapponese sparisce dal campo, commette troppi errori e viene sopraffatto dal gioco dell’avversario, bravo a far valere tutta la sua esplosività e la sua potenza. L’ex numero 4 al mondo chiude la sua disastrosa partita con 36 errori gratuiti a fronte di soli 16 colpi vincenti: un bilancio inaccettabile contro un top ten, che, dal canto suo, mostra un rendimento impressionante alla risposta, conquistando 50 degli 88 punti in cui non ha servito.

Sascha vola, così, ai quarti di finale del Roland Garros, turno in cui sfiderà la grande sorpresa del torneo, Alejandro Davidovich Fokina, il quale, dopo aver messo in mostra un buon tennis durante questo inizio di stagione, ottiene un risultato con il botto, raggiungendo i suoi primi quarti di uno Slam. Lo spagnolo, infatti, è formidabile nel dare continuità alla grandissima vittoria contro Casper Ruud e nello stendere, dopo 3 ore di battaglia, Federico Delbonis, grazie ad un successo ottenuto per 6-4 6-4 4-6 6-4. Una prestazione perfetta per due set, ma sporcata a causa di un po’ di tensione: poteva chiudere la pratica anche in tre set, se non avesse subito, per ben due volte, il controbreak. Stessa tensione che sente quando va a servire per chiudere: in quel game, si trova sotto 0-40, ma, eroicamente, annulla 4 palle break e chiude al primo match point, alzando finalmente le braccia al cielo.

Risultati domenica 6 giugno – ottavi di finale

Alexander Zverev (6) b. Kei Nishikori 6-4 6-1 6-1

Alejandro Davidovich Fokina b. Federico Delbonis 6-4 6-4 4-6 6-4

Stefanos Tsitsipas (5) b. Pablo Carreno Busta (12) 6-3 6-2 7-5

Daniil Medvedev (2) b. Cristian Garin (22) 6-2 6-1 7-5

© RIPRODUZIONE RISERVATA