Wimbledon, Djokovic supera Kwon all'esordio e scrive un altro pezzo di storia

Il serbo ha faticato più del previsto nel suo match di primo turno, ma alla fine ha conquistato la vittoria in quattro set

Foto Ray Giubilo

Esordio con vittoria per Novak Djokovic a Wimbledon. Il campione in carica ha sconfitto in 2 ore e 27 minuti e soffrendo più del previsto, il coreano Soonwoo Kwon con lo score di 6-3 3-6 6-3 6-4, per conquistare l'accesso al secondo turno dei Championships, dove affronterà Thanasi Kokkinakis o Kamil Majchrzak. Dopo i titoli conquistati nelle ultime tre edizioni (2018, 2019 e 2021), per Djokovic si tratta del 22esimo successo consecutivo sui campi di Church Road, della vittoria numero 80 a Wimbledon. Il serbo diventa così il primo giocatore nell'Era Open ad aver vinto almeno 80 partite in tutti e quattro gli Slam, dopo aver raggiunto quota 85 al Roland Garros, 82 agli Australian Open e 81 agli US Open.

Nel primo set è Kwon il primo a rompere l'equilibrio, mettendo a segno il break nel terzo gioco. Il coreano riesce anche a confermare il vantaggio e a salire sul 3-1, ma poi subisce il rientro di Djokovic, che grazie a cinque game consecutivi conquista il parziale d'apertura. Nel secondo set il serbo perde ancora il servizio, ma stavolta non riesce a recuperare lo svantaggio mancando tre possibilità consecutive di controbreak. Kwon incamera dunque la seconda frazione e pareggia i conti. Nel terzo continuano le sofferenze di Djokovic, che stavolta salva una palla break nel quinto gioco e poi si procura e sfrutta la possibilità di servire per il set sul 5-3. Anche nel quarto, Kwon ha tre possibilità di strappare il servizio al serbo, ma non le sfrutta. Djokovic si prende dunque il break nel quinto gioco e poi chiude il match.

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA