di Lorenzo Ercoli - 02 febbraio 2020

Djokovic si riprende il n.1, Kenin in top ten: come cambiano le classifiche

Novak Djokovic si riprende la vetta del ranking sorpassando Nadal. Nel femminile Barty conferma la prima piazza e Kenin, dopo il trionfo, guadagna la top ten per la prima volta.

1 di 4

Foto Ray Giubilo

Il primo slam dell’anno è andato in archivio con il trionfo di Novak Djokovic che vince il torneo australiano in tre decenni differenti, ritocca ad otto successi il record di sempre e torna numero uno del mondo. Il serbo ha colto lo spiraglio apertosi dopo l’uscita di scena di Rafael Nadal per mano di Dominic Thiem - poi finalista - e si è ripreso lo scettro. Nole difendendo il trionfo della passata edizione prende quasi quattrocento punti di margine sul primo inseguito; al gradino più basso del podio resta invece Roger Federer in grado di rosicchiare qualche punto grazie alla semifinale raggiunta. Abbiamo parlato di Thiem, l’austriaco ha seriamente sfiorato il colpaccio a Melbourne Park; una volta messa da parte la delusione per la terza finale slam persa potrà consolarsi con la quarta posizione conquistata ai danni di Daniil Medvedev. Il russo dalla prossima settimana inseguirà con mille punti di ritardo il finalista australiano, alle sue spalle restano immutate le posizioni dalla 6 alla 8 con Tsitsipas, Zverev e Berrettini stabili. L’unico nome a cambiare in top 10 è quello di Roberto Bautista Agut che lascia la nona posizione dopo la sconfitta al terzo round, al nono posto passa dunque Gael Monfils mentre ritrova un posto tra i primi dieci David Goffin.

Anche Fabio Fognini approfitta del passo falso dell’iberico, undicesima posizione a soli 155 punti dalla decima piazza. Raggiunge il 13° posto Stanislas Wawrinka mentre fa best ranking alla quindicesima Andrey Rublev; ritorno in top 20 invece per Benoit Paire (19°) e Nick Kyrgios (20°). Passiamo al capitolo italiani; il numero tre dello stivale è Lorenzo Sonego alla 52° posizione, l’eliminazione al debutto gli fa perdere dieci punti ma nonostante ciò avanza di un posto. Onorevole resa contro Zverev a Melbourne e finale a Punta del Este per Marco Cecchinato, già certo di essere 72° del ranking, in caso di vittoria nella finale contro Monteiro potrà issarsi come numero 70 della classifica. Guadagna quattro posizioni e fa best ranking Jannik Sinner (78°), bilancio negativo invece per Stefano Travaglia e Andreas Seppi che precipitano all’82° e alla 95° posizione perdendo rispettivamente otto e dieci posizioni. Cala di tre posizioni, ma resta in top cento Salvatore Caruso (98°). Da segnalare il best ranking di Federico Gaio, vincitore al Challenger di Bangkok e nuovo 124 del mondo (+27).

RANKING ATP 03/02/2020

1 Novak Djoković SRB 9720 +1

2 Rafael Nadal ESP 9395 -1

3 Roger Federer SUI 7130 -

4 Dominic Thiem AUT 7045 +1

5 Daniil Medvedev RUS 5960 -1

6 Stefanos Tsitsipas GRE 4745 -

7 Alexander Zverev GER 3885 -

8 Matteo Berrettini ITA 2905 -

9 Gaël Monfils FRA 2700 +1

10 David Goffin BEL 2555 +1

11 Fabio Fognini ITA 2400 +1

52 Lorenzo Sonego ITA 980 +1

72 Marco Cecchinato ITA 758 +5 (Da giocare finale Punta del Este)

78 Jannik Sinner ITA 710 +4

82 Stefano Travaglia ITA 670 -8

95 Andreas Seppi ITA 601 -10

98 Salvatore Caruso ITA 588 -3

115 Paolo Lorenzi ITA 472 +1

124 Federico Gaio ITA 422 +27

133 Gianluca Mager ITA 401 -16

134 Thomas Fabbiano ITA 394 -20

141 Alessandro Giannessi ITA 376 +6

158 Lorenzo Giustino ITA 325 -8

174 Roberto Marcora ITA 297 -2

Foto Ray Giubilo

Novità maggiori nel ranking femminile sconvolto dal successo di Sofia Kenin nella finale contro Garbine Muguruza, quest'ultima capace di spingersi all’atto finale da non testa di serie. La neo campionessa slam aggancia la prima top ten della sua carriera ed è numero 7 del mondo con otto posizioni guadagnate; la spagnola invece registra un +16 che vale proprio la 16° piazza della classifica. In vetta resta Ashleigh Barty, non arriva il titolo in casa ma la semifinale è upgrade dei quarti di finale dell’anno passato e vale 350 punti in più. Sul podio si scambiano posizione Simona Halep e Karolina Pliskova ora al secondo e terzo posto. In top ten fa best ranking Belinda Bencic (5°), resta ferma al nono posto Serena Williams mentre crolla di sei posizioni Naomi Osaka, decima dopo aver fallito la difesa del titolo australiano. Tra le giovani si migliorano Iga Swiatek (49°) e Coco Gauff (50°) entrambe al miglior piazzamento della carriera. Precipita invece fuori dalle prime cinquanta Danielle Collins (52°) incapace di difendere la semifinale del 2019. Nelle top cento l’unica a difendere i colori azzurri resta Jasmine Paolini, ferma al 96° posto dopo l’eliminazione al primo turno. A Camila Giorgi non basta confermare il terzo turno per ritrovare un posto tra le cento, posizione 101 con una piazza scalata. Best ranking di rilievo per Elisabetta Cocciaretto, sconfitta con la Kerber dopo aver passato il tabellone di qualificazione che vale la 153° posizione dietro alla connazionale Martina Trevisan.

RANKING WTA 03/02/2020

1 Ashleigh Barty AUS 8367 -

2 Simona Halep ROU 6101 +1

3 Karolína Plíšková CZE 5290 -1

4 Elina Svitolina UKR 4775 +1

5 Belinda Bencic SUI 4675 +2

6 Bianca Andreescu CAN 4665 -

7 Sofia Kenin USA 4495 +8

8 Kiki Bertens NED 3965 +2

9 Serena Williams USA 3915 -

10 Naomi Osaka JPN 3626 -6

96 Jasmine Paolini ITA 689 -

101 Camila Giorgi ITA 654 +1

150 Giulia Gatto-Monticone ITA 406 +1

152 Martina Trevisan ITA 404 +2

153 Elisabetta Cocciaretto ITA 401 +22

185 Sara Errani ITA 321 +5

187 Martina Di Giuseppe ITA 315 +11

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE