Rafael Nadal difende Djokovic: "Ha vinto in tribunale, giusto che stia in Australia"

Rafael Nadal si esprime a favore di Novak Djokovic alla radio spagnola 'Onda Cero': secondo il maiorchino, è giusto che venga rispettata la decisione del tribunale

Rafael Nadal e Novak Djokovic - Foto Ray Giubilo

Rafael Nadal torna ad esprimersi che vede coinvolto il visto di Novak Djokovic per l'Australia. Il serbo, qualche ora fa, è stato scagionato dalla corte di giustizia australiana, che ha ritenuto ingiusta la scelta della Border Force di revocare al serbo i propri documenti per l'ingresso nello stato australiano. Il maiorchino, allora, dopo aver fatto un appello al vaccino in conferenza stampa, ha parlato nuovamente del caso, dando una sua opinione presso i microfoni della radio spagnola 'Onda Cero', durante il programma 'Mas de Uno'.

"Ha parlato la giustizia - ha affermato il campione 2009 degli Australian Open - e non c'è molto altro da aggiungere. Si può essere o non essere d'accordo con Djokovic, ma bisognerebbe sempre sostenere quello che viene deciso nei tribunali. Credo che la decisione più corretta sia quella di far giocare a Novak gli Australian Open, anzi direi proprio che, a questo punto, ha tutto il diritto di farlo".

Infine, lo spagnolo è tornato a difendere a parlare sulla questione relativa al vaccino anti-Covid. "Sui social - ha riflettuto Nadal - c'è troppo spazio per i commenti e per l'odio. Molte persone, faccia a faccia, mai ti direbbero alcune cose che scrivono sotto i tuoi post, insultandoti. L'unico mio pensiero è che ognuno dovrebbe essere libero di far ciò che vuole, nel contempo è importante ascoltare il consiglio delle migliori istituzioni internazionali. Se, per loro, la soluzione sta nel vaccino, allora dobbiamo vaccinarci".

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA