La psicologa di Swiatek e la guida al tifo per il pubblico di Roma: “Ho delle richieste”

Daria Abramowicz, psicologa di Iga Swiatek, ha stilato una guida al tifo per chi assiste ai match della sua giocatrice

Foto Ray Giubilo

Prosegue la striscia di vittorie ininterrotte di Iga Swiatek (26, ndr), che si fa strada alla semifinale degli Internazionali BNL d’Italia, battendo Bianca Andreescu per 7-6(2) 6-0. La numero uno del mondo ha manifestato in conferenza stampa la grande soddisfazione per la sua prova, al netto degli alti e bassi del primo parziale, ma la sua psicologa Daria Abramowicz ha voluto stilare un piccolo decalogo per il pubblico. Dopo aver sempre giocato sul Centrale, la polacca ha disputato il suo quarto di finale sul Grandstand e sotto certi aspetti Iga sembrerebbe aver pagato l’impatto con uno stadio più piccolo.

“Apprezziamo molto il sostegno dei tifosi di Iga. Il vostro supporto è inestimabile ed è trascinante nei momenti cruciali, ma tuttavia ho delle richieste enormi - ha scritto Abramowicz su Twitter, dove ha stilato delle direttive per il pubblico -. Se avete delle bandiere non sventolatele tra un punto e l’altro o durante lo scambio, disturbano le giocatrici, specialmente se siete dietro di loro. Vi chiediamo anche di non tifare Iga dando consigli come “Gioca così” ed altre cose. Questo è compito dell’allenatore e del resto del team; un sostegno di questo tipo non aiuta Iga”. La lista poi si prolunga con un ultimo punto: Molti di voi potrebbero non conoscere le regole del tifo del tennis, ma potete camminare sugli spalti solo durante il cambio campo. Muoversi durante i punti è fonte di distrazione. Sottolineo che apprezziamo la vostra presenza ed il tifo di Iga, ma vi chiediamo di esultare nel rispetto di tutte le giocatrici”.

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA