Masters 1000 di Montecarlo: Fognini avanza agli ottavi di finale, Caruso cede a Rublev

Ottima prova del campione in carica del torneo che regola in due set l'australiano Thompson. Il siciliano prova in tutti i modi a limitare Rublev ma senza successo

Foto Ray Giubilo

1 di 2

Fabio Fognini prosegue la propria avventura nel Masters 1000 di Montecarlo, Salvatore Caruso invece saluta il torneo dopo la sconfitta rimediata per mano di Andrey Rublev. Il ligure, reduce dal convincente successo su Miomir Kecmanovic, ha superato anche Jordan Thompson con il punteggio di 6-3 6-3 in un'ora e 21 minuti di gioco. Un'ottima prestazione per il numero due d'Italia, abile a variare bene le velocità e i propri colpi senza dar mai la possibilità all'australiano di poter girare la partita.

IL RACCONTO DEL MATCH

Fognini varia bene le soluzioni mettendo sin da subito in apprensione l’australiano. Il ligure rallenta il gioco, accelera spesso col lungolinea di rovescio, si presenta a rete con buona costanza e non dà punti di riferimento a Thompson. L’australiano, incapace di contrastare la qualità di gioco espressa da Fabio, va subito sotto di due break permettendo al numero due d’Italia di indirizzare al meglio il primo parziale. Il ligure, difatti, si issa sul 4-0 assicurandosi complessivamente ben tre game ai vantaggi. Thompson si sblocca soltanto poco dopo col servizio in quello che ha tutte le sembianze di esser un game interlocutorio. Fognini si garantisce infatti il set d’apertura con lo score di 6-3 malgrado un piccolo passaggio a vuoto nell’ottavo game, nel momento in cui è chiamato a servire per chiudere la pratica primo parziale. Fognini chiude il set operando in totale tre break.

Nel secondo set il copione cambia relativamente. Dopo aver tenuto i primi rispettivi turni di battuta, Fognini sale nuovamente in cattedra e realizza il break a zero nel quarto game attraverso un gioco ordinato, solido ed efficace. L’australiano si scoraggia, è spesso indotto all’errore dall’azzurro e non riesce in alcun modo a tenere il passo di un Fognini particolarmente ispirato. Il ligure prova a prendere il largo e si rende protagonista nel sesto game di un passante di rovescio a una mano vincente. Fabio Fognini liquida Thompson con il punteggio di 6-3 6-3 e ottiene la settima vittoria consecutiva nel torneo monegasco. Adesso il campione in carica attende agli ottavi di finale il vincitore dell’incontro tra Filip Krajinovic e Juan Ignacio Londero.

Foto Ray Giubilo

Niente da fare per Salvatore Caruso. Il tennista di Avola, promosso dalle qualificazioni e abile a prevalere in rimonta all'esordio in main draw in una partita spezzettata in due giorni a causa della pioggia su Lucas Catarina, si è arreso ad Andrey Rublev con il punteggio di 6-3 6-2 in un'ora e otto minuti di gioco. Al prossimo turno il russo affronterà il vincente dell’incontro tra Tommy Paul e Roberto Bautista Agut.

IL RACCONTO DEL MATCH

Rublev parte forte e martella col dritto non dando modo al siciliano di entrare in partita. Caruso, evidentemente in affanno, perde il servizio commettendo doppio fallo sulla palla break permettendo al russo di scappar via. Con il moscovita avanti 3-0, Salvatore raccoglie il primo game in virtù di un buon turno di battuta e grazie a qualche errore del suo avversario. Nonostante le difficoltà proposte da Rublev, Caruso prova a forzare qualche giocata in più ma il rischio di andare fuori giri è dietro l’angolo. Il numero otto al mondo concede qualcosa ogni tanto in spinta anche se alla fine dimostra di poter amministrare il break di vantaggio affidandosi al proprio servizio nei momenti topici della frazione. Rublev conquista il primo set con il punteggio di 6-3 senza offrire palle break.


Caruso inaugura il nuovo parziale tenendo bene il servizio e procurandosi le prime due palle break di tutto l’incontro nel secondo gioco. Il russo, dal canto suo, non si lascia impressionare ed è bravo a risalire la corrente mettendo una pezza agli errori commessi in apertura di game. Rublev alza nuovamente il livello e strappa il servizio al siciliano piazzando un dritto a sventaglio vincente sulla palla break. Da questo momento è un monologo di marca russa con Rublev che infila un parziale di cinque giochi di fila. Il moscovita, nonostante sia costretto a salvare due palle break nell’ottavo gioco, finisce alla fine per imporsi agevolmente sul siciliano con il punteggio di 6-3 6-2. Rublev accede agli ottavi di finale del Masters 1000 di Montecarlo dove affronterà il vincente dell’incontro tra Tommy Paul e Roberto Bautista Agut.

© RIPRODUZIONE RISERVATA