Luthi: "Per Federer non è necessario allenarsi troppo"

Severin Luthi conferma quanto espresso da Federer qualche giorno fa: "Niente stress, Roger è reduce da un intervento al ginocchio".

Severin Luthi sulla stessa linea d'onda di Federer. Inutile secondo il coach svizzero sforzare troppo in questa fase di stallo. La pandemia ha sicuramente agevolato Roger per il rientro, nonostante i tempi di recupero per una forma ottimale siano ancora complicati da prevedere. “Cerchiamo di rimanere in contatto - racconta colui che da anni segue da vicino la leggenda di Basilea -, vediamo se ci sono delle novità sulla ripresa. Penso che per Federer non sia necessario preoccuparsi di colpire troppe palle. Sui social per esempio ha lanciato la sfida delle volée contro il muro. Ma lo fa per divertimento. Non è veramente necessario allenarsi ora".

Luthi mette sul banco un'altra questione, quella legata all'infortunio al ginocchio. Cautela sembra la parola d'ordine: "Sta recuperando dall'intervento chirurgico. Al momento è inutile stressarsi e sentire la pressione di doversi allenare costantemente. Ci sarà tutto il tempo possibile se ricominceranno i tornei quest'anno", ha rivelato a Tennis Channel. Il rapporto tra Federer e Luthi è sempre stato di grande rispetto, due amici prima che due colleghi di lavoro come negli anni entrambi hanno confermato. In pochi meglio dell'allenatore di Berna possono descriverne accuratamente le peculiarità caratteriali: “Roger è un ragazzo divertente e gentile - conclude -. È più divertente di quanto la maggior parte della gente pensi. Molti si concentrano solo su quanto sia bello e forte su un campo da tennis".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE