Redazione
- 12 June 2020

Matteo Berrettini: "E' tempo di ricominciare!"

La copertina del numero di giugno è dedicata a Matteo Berrettini, che ci racconta i giorni del lockdown, ansie e previsioni per il tennis che verrà. All'interno interessanti interviste a Ivan Ljubicic, Ion Tiriac, uno speciale sull'allenamento in quarantena di Jannik Sinner, la rassegna di tutti i telai di Re Roger, un vademecum sull'attrezzatura, per riprendere a giocare senza rischi di infortuni e...

SFOGLIA L'ANTEPRIMA

Tocca a Matteo Berrettini raccontare nel dettaglio i suoi giorni durante il lockdown, le sue ansie e le sue previsioni per il tennis che verrà. A lui è dedicata la copertina del numero di giugno de Il Tennis Italiano. Un numero ricco, anche se ancora non possiamo raccontarvi l’atmosfera, le emozioni, i risultati dei grandi tornei.

Lo facciamo con un prestigioso tuffo nel passato, insieme a Ion Tiriac, una delle figure più importanti e carismatiche del tennis. Il romeno è protagonista di una lunga intervista in esclusiva di Leo Bassi. Da non perdere neppure la chiacchierata del nostro direttore con Ivan Ljubicic, coach di Roger Federer. ‘Spiamo’ poi gli allenamenti di Sinner, in compagnia del suo preparatore Dalibor Sirola e del suo fisioterapista Claudio Zimaglia.

Una chicca per quanto riguarda il settore delle racchette: la rassegna di tutti i telai di Roger Federer curata da Mauro Simoncini. Da non perdere i consigli del nostro esperto in attrezzatura Gabriele Medri che ci spiega come gestire racchette e corde per evitare infortuni ora che possiamo torneare a giocare.

Qualche sorriso arriva dal tennis visto da Gene Gnocchi, mentre per gli appassionati di matematica ecco l’algoritmo che elegge il miglior tennista di sempre spiegato da un professore della normale di Pisa. Lo studio statistico di Luca Marianantoni è dedicato invece ai magnifici 11 che sono riusciti a vincere il Roland Garros e Wimbledon nello stesso anno.

E’ tempo anche di scaldare i motori verso la ripresa anticipando i tempi degli Assoluti che tornano dopo lunghi anni, a Todi, completati da una bella intervista a Volandri, oggi direttore a Tirrenia. Tracciamo quindi profili diversi tra loro, storie che vanno raccontate, del Furlan coach, della scalpitante Elisabetta Cocciaretto, di una Flora Perfetti pronta a vivere l’ennesima vita e di Fabian Mazzei, il collezionista di scudetti nel wheelchair tennis. Completano il numero di giugno le solite succose rubriche, tra cui spicca il collezionismo: dedicato a Adriano Panatta di cui si avvicina un compleanno a tutto tondo.

ACQUISTA LA RIVISTA DIGITALE

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE