di Giona Maffei
- 14 September 2020

Internazionali BNL d'Italia: Paire perde la testa, Sinner lo liquida in due set

L'azzurro supera 6-2 6-1 il francese, protagonista di comportamenti evitabili durante l'incontro

Foto Ray Giubilo

Non era facile restare concentrati dal primo all'ultimo scambio con una distrazione del genere dall'altra parte della rete. Jannik Sinner, però, non si lascia infastidire dal comportamento sopra le righe di Benoit Paire, superandolo in due rapidi set con il punteggio di 6-2 6-1 dopo appena un'ora di gioco nel primo turno degli Internazionali BNL d'Italia 2020. Al secondo turno l'altoatesino incontrerà Stefanos Tsitsipas, non certo il più morbido degli avversari.

Si capisce da subito che Paire, già protagonista ieri con un tweet polemico contro gli organizzatori, è entrato in campo senza poca voglia e concentrazione. Sinner ne approfitta e trova il break nel quarto gioco, andando sul 3-1. Da quel momento non c'è storia, con il classe 2001 intento ad archiviare la pratica e il francese maggiormente concentrato su una serie di lamentele con l'arbitro, lanci di racchetta e di bottigliette per il campo. Alla fine basta un'ora di gioco a Sinner per liquidare il suo avversario e avanzare al secondo turno.

"Non era facile, sono entrato in campo molto concentrato e ho guardato sulle mie cose, soprattutto nel secondo set - ha detto Sinner ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria -. Lo posso capire in un senso visto che veniva da New York, è stato in quarantena, dall’altro senso però non voglio neanche dire tanto di lui. Se perdo il game sul 3-1 alla fine lui si mette lì e gioca tutti i punti. Non era così facile come potrebbe sembrare, ho fatto quello che dovevo fare".

"La cosa più importante è crescere, poi si vince e si perde, ci sono giornate in cui si gioca meglio oppure ci sono giornate in cui fai tanta fatica come a Kitzbuhel - ha aggiunto Jannik -. Devo mettere tanta continuità nel mio gioco, ma io devo crescere: è questa la cosa più importante. Ho messo tanto lavoro in quarantena, ma giocare tornei è qualcosa di diverso.Se incrocio Paire negli spogliatoi? Non gli dico niente. Cosa posso dire? Non sarà facile per lui, non so neanche sicuro se lo trovo, magari è già andato via. Al massimo improvviso qualcosa

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE