Indian Wells, Basilashvili: "Essere il primo georgiano della storia in finale in un Masters 1000 significa molto per me"

Le dichiarazioni del numero 36 del mondo dopo l'approdo in finale nel Masters 1000 californiano, arrivato grazie al successo su Taylor Fritz.

Foto Ray Giubilo

Tanta soddisfazione ha contraddistinto la conferenza stampa di Nikoloz Basilashvili, che ad Indian Wells ha raggiunto la sua prima finale in un Masters 1000, grazie al successo in due set tirati sullo statunitense Taylor Fritz.

"Sono davvero molto contento, oggi ho messo in mostra un grande tennis" - ha dichiarato inizialmente il numero 1 di Georgia. "Secondo me Taylor mi ha costretto a giocare al massimo in ogni punto e per poterlo battere ho dovuto fornire una prova molto solida da fondocampo. Nel complesso sono felice - ha proseguito Basilashvili - di essere stato tranquillo nei momenti clou della sfida e sono altrettanto soddisfatto del mio servizio".

Nel suo primo ultimo atto in un torneo di questa portata il nativo di Tbilisi si troverà un altro esordiente particolarmente "on fire", il britannico Cameron Norrie: "È un giocatore davvero interessante - ha affermato Nikoloz. "Sta giocando un torneo incredibile e da diverse settimane esprime un gran livello di tennis. Tuttavia - ha concluso sull'argomento - credo che, giocando come fatto oggi in semifinale, posso avere delle possibilità di vittoria".

Basilashvili sarà inoltre il primo giocatore del suo Paese a disputare la finale di un torneo così importante, ulteriore motivo di orgoglio per l'ex numero 16 del mondo: "Significa molto per me questo. Avevo già vinto tornei di una certa portata ma non paragonabili a questo risultato. Sono fiero - ha continuato Nikoloz - di aver ottenuto qualcosa del genere, soprattutto perché vengo dalla Georgia, dove il tennis non è uno sport popolare.".

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA