Federico Ricci, coach di Ruusuvuori: “Sinner è cresciuto molto nell’ultimo anno”

L’allenatore lombardo ha presentato il match odierno che vede di fronte il suo allievo, Emil Ruusuvuori e Jannik Sinner.

Foto Instagram

Tra le sorprese della prima settimana del Miami Open 2021 c’è sicuramente Emil Ruusuvuori, capace di sconfiggere Alexander Zverev nel secondo turno. Il suo allenatore, Federico Ricci, è intervenuto nella diretta Twitch di Sportface. Il coach milanese ha presentato la sfida odierna contro Jannik Sinner:Mi aspetto un match molto duro” ha dichiarato. Il suo allievo, tuttavia, può vantare un successo nell’unico precedente tra i due, andato in scena nel challenger di Bendigo (Australia) nel 2020. “Jannik è cresciuto molto rispetto al primo meeting. Ha conquistato due titoli ATP e ha guadagnato parecchie posizioni nel ranking. Inoltre, giochiamo in condizioni completamente differenti, qua la superficie è molto più lenta” ha aggiunto l’ex coach di Jarkko Nieminen (ex numero 13 ATP nel 2006).

Il risultato di questa settimana permetterà al tennista finlandese di migliorare ulteriormente il suo best ranking (attualmente occupa la 75^ posizione della classifica provvisoria). “Emil sta giocando davvero molto bene nelle ultime settimane. A dire la verità, il sorteggio di Miami non era stato favorevole. Dopo le ottime prove contro Alcaraz e Zverev, ha subito un po’ una flessione. Nel match contro Ymer ha avuto un calo di concentrazione. Un po’ per demerito suo e un po’ per merito dell’avversario, contro cui non è facile giocare, specialmente in queste condizioni. Negli ultimi tempi sta vivendo esperienze sempre nuove“.

In conclusione l’allenatore lombardo si è concentrato sui numerosi problemi fisici affrontati nei primi anni di carriera da Ruusuvuori: “Un po’ a causa della crescita e un po’ per la sua conformazione fisica, ha sofferto molto da ragazzo. Questo gli ha precluso molta esperienze, a differenza di quanto fatto dai suoi coetanei. Nonostante ciò, da questi infortuni ha imparato a essere perfezionista nella prevenzione e nella cura del suo corpo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE