29 July 2020

Federer: "Se non fosse stato per Mirka avrei smesso tempo fa"

Roger Federer parla della moglie Mirka ribadendo l'impatto che ha avuto nella sua carriera

Foto Ray Giubilo

"Mi ha sempre supportato e avrei smesso diverso tempo fa se non mi avesse detto lei di continuare o se fosse stata lei a chiedermi di smettere". Così Roger Federer parla della moglie Mirka in un'intervista a "Sportpanorama" programma della SRF. Nel corso della sua carriera l'elvetico ha sempre messo in primo piano l'importanza della sua dolce metà e anche questa volta non ha mancato di farlo: "Se mi avesse detto di mollare il tennis lo avrei fatto subito anche perché adesso abbiamo quattro figli, non è come 4, 8 o 10 anni fa - analizza Federer che parla poi anche della carriera tennistica della moglie, arrivata alla posizione numero 76 del ranking WTA - Lei iniziò a giocare a 11 anni. Purtroppo quando è diventata professionista si è sottoposta ad interventi e non è tornata bene dalla riabilitazione. Ha sempre avuto problemi con i talloni e non si è mai ripresa davvero, da qui la scelta di ritirarsi intorno ai 23 anni". Su quest'ultimo argomento Roger ricorda anche un discorso avuto con la moglie: "Le chiesi se volesse fermarsi, poi io però vinsi Wimbledon e parlammo di nuovo. Lei mise la sua carriera da parte e disse che ciò che avevo fatto era più importante per lei e che avremmo costruito cose fantastiche insieme".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE