Diego Schwartzman e Pedro Martinez derubati nelle proprie stanze d'albergo ad Eastbourne

Ai due giocatori sono stati rubati oggetti di alto valore, contanti e orologi costosi, secondo quanto riportato dal verbale della polizia

Foto Julian Finney

Diego Schwartzman e Pedro Martinez sono stati derubati nelle loro stanze d'albergo. Entrambi i giocatori si trovano ad Eastbourne per disputare il Rothesay International, ultimo torneo di preparazione sull'erba prima dell'inizio di Wimbledon. Schwartzman, quarta testa di serie del tabellone, è stato sconfitto all'esordio da Jack Draper con lo score di 7-5 7-6(4), mentre Martinez è in attesa di completare il suo match di ottavi di finale con Ryan Peniston, sospeso per pioggia sul punteggio di 7-6(8) 3-6 3-2 in favore del britannico.

Nella notte di lunedì però lo spagnolo e l'argentino hanno vissuto la stessa disavventura fuori dal campo. La polizia si è infatti recata all'Hydro Hotel di Eastbourne, dove sia Martínez che Schwartzman hanno rilasciato dichiarazioni riguardo un furto subito. "Quando sono arrivato nella stanza mi sono reso conto che il mio orologio non c'era più. Ho cercato per tutta la stanza, non c'era e quando sono andato alla reception, dopo 15 minuti è arrivato Diego dicendo la stessa cosa" - ha dichiarato Martinez.

"È stato rubato un orologio nella mia stanza, la stessa cosa è successa a Schwartzman. Ho passato una brutta notte, questa è la verità. Non ho dormito ed è stato difficile preparare la partita, ma ho solo cercato di concentrarmi sul mio gioco" - ha confessato ancora lo spagnolo.

"Sono stati rubati numerosi oggetti di alto valore, tra cui orologi e borse, insieme a contanti e alcuni oggetti personali" - è invece quanto recita il verbale della polizia.

Nella refurtiva anche un orologio al quale Martinez teneva moltissimo: "Lo avevo comprato quando ho giocato per la prima volta il terzo turno al Roland Garros. Ci tenevo molto".

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA