Tennis Australia si difende: "Nessuna esenzione per Djokovic, se gioca è vaccinato"

Tennis Australia respinge con forza le voci secondo cui Novak Djokovic abbia usufruito di un'esenzione per giocare in Australia senza essersi vaccinato contro il Covid-19

Novak Djokovic - Foto Ray Giubilo

Il nome di Novak Djokovic compare sia nell'entry list dell'ATP Cup, sia in quella dell'Australian Open, Slam in cui il serbo ha già trionfato per 9 volte, come mai nessuno nella storia del tennis. Il numero 1 del mondo, nei mesi scorsi, aveva più volte dichiarato di non voler dire pubblicamente se fosse o meno vaccinato contro il Covid-19, senza neanche lasciar velatamente intendere se si fosse o meno sottoposto al siero. I media di tutto il mondo, allora, hanno per molto tempo messo in dubbio la sua presenza in Australia e Djokovic, molto abile nel mestiere in questa fase della sua carriera, ne ha approfittato per lasciare curiosità in tutti gli appassionati, i quali non vedevano l'ora di leggere le entry list per capire l'eventuale decisione del nativo di Belgrado.

Il serbo, tuttavia, non ha smentito per l'ennesima volta e si è iscritto allo Slam che più volte in carriera ha vinto e che potrebbe regalargli il record solitario di Major in bacheca (attualmente lui, Rafael Nadal e Roger Federer sono appaiati a quota 20). A quel punto, appresa la notizia, i media australiani non hanno esitato a far circolare delle strane voci (di cui non hanno mai citato fonte), secondo le quali il campione in carica, forte del suo status di numero 1 del mondo, abbia ricevuto un aiuto per evadere dall'obbligo vaccinale. La Federazione Tennis Australia, dunque, ci ha subito tenuto a spegnere la discussione sul nascere, dichiarando che nessun tennista potrà usufruire di un'esenzione medica e, di conseguenza, che tutti i partecipanti all'Australian Open saranno vaccinati contro il Covid-19.

"Non abbiamo dato nessuna esenzione medica a Novak Djokovic affinché si rechi nella nostra nazione, né lui ne ha mai fatto richiesta - ha spiegato con tenacia Tennis Australia -. Le esenzioni possono essere date soltanto in casi eccezionali e dagli esperti in materia, dunque nessun tennista potrà usufruirne. Se Djokovic giocherà l'ATP Cup e gli Australian Open, allora vorrà dire che sarà vaccinato. La sicurezza è la nostra priorità, dunque tutti coloro che parteciperanno, organizzeranno e assisteranno al torneo avranno ricevuto il siero contro il Covid-19".

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA