ATP Vienna: Mager si arrende a Novak, avanzano Tsitsipas e Zverev

Nell'ultimo match di giornata sui campi dell'ATP 500 di Vienna, Gianluca Mager si arrende in due tiebreak alla wildcard austriaca Dennis Novak. Bene Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev, vincitori in due set su Grigor Dimitrov e Filip Krajinovic

Foto Felice Calabrò

Nulla da fare per Gianluca Mager nel primo turno dell'ATP 500 di Vienna: il sanremese, bravo a superare due ostici turni di qualificazioni, si è dovuto arrendere a Dennis Novak. La wildcard austriaca, vincitrice di soli 4 match quest'anno a fronte di 11 sconfitte, si è ritrovato davanti al pubblico di casa e ha sfoderato una prestazione di ottimo livello: l'azzurro, sconfitto per 7-6 7-6, è stato eliminato non senza rimpianti, ma non può rimproverarsi nulla per quel che riguarda la qualità della sua prestazione. I due sfidanti, molto solidi nei loro turni di battuta, non hanno mai concesso il break durante l'intera sfida, sebbene l'azzurro abbia avuto a disposizione una palla break nel primo set e due ghiottissime chance sul 5-5 del secondo, quando il ligure è stato 15-40 e ad un passo dal portarsi a servire per conquistare la seconda frazione. In entrambi i tiebreak, poi, Novak è riuscito ad alzare il proprio livello in risposta e questo ha fatto la differenza in ambedue le occasioni. L'austriaco, agli ottavi di finale, attenderà il vincente del match tra Reilly Opelka e Jannik Sinner.

Da segnalare anche l'ottima vittoria di Stefanos Tsitsipas su Grigor Dimitrov, avvenuta con lo score di 7-6 6-4: la testa di serie numero 1 è stata brava a soffrire e a non far scappar via un Dimitrov in grande spolvero, autore di una prestazione di grandissimo livello. A far la differenza, come spesso accade su questi palcoscenici, è stata la capacità del greco di giocare meglio nei momenti importanti. Nel tiebreak della prima frazione, infatti, il bulgaro ha avuto tre set point, di cui uno sul proprio servizio, sprecato a causa di un grossolano errore di dritto. Copione non molto diverso quello del secondo set: il numero 22 del mondo non ha sfruttato una palla break, salvo cedere la battuta proprio nel momento di servire per restare in vita. Il nativo di Atene, ora, dovrà vedersela col sempre ostico Frances Tiafoe: lo statunitense ha eliminato Dusan Lajovic grazie ad un doppio 6-4.

Infine, c'è stato il successo di Alexander Zverev: il campione olimpico ha sconfitto Filip Krajinovic 6-2 7-5 e si è garantito l'accesso agli ottavi di finale, quando sfiderà l'australiano Alex De Minaur, vittorioso al primo turno su Kevin Anderson. Dopo un primo set totalmente dominato dal tedesco, c'è stato un clamoroso blackout del numero 4 del mondo: questo ha permesso al serbo di accrescere la propria fiducia e conquistare un break nel quarto game. Dal 5-2, tuttavia, la luce del campione si è improvvisamente riaccesa e il copione è tornato quello del primo parziale: Zverev ha ottenuto gli ultimi cinque giochi e ha chiuso i conti dopo 1 ora e 22 minuti di gioco. Vincenti anche Felix Auger-Aliassime e Cameron Norrie: i due, ancora in corsa per un posto alle Nitto ATP Finals, hanno eliminato, rispettivamente, Ricardas Berankis e Marton Fucsovics e si affronteranno agli ottavi di finale in uno scontro da guardare con i popcorn in mano.

ERSTE BANK OPEN - RISULTATI 26 OTTOBRE

Felix Auger-Aliassime (6) b. Ricardas Berankis 6-3 6-2

Casper Ruud (4) b. Lloyd Harris 7-5 7-6

Cameron Norrie b. Marton Fucsovics 7-6 6-1

Stefanos Tsitsipas (1) b. Grigor Dimitrov 7-6 6-4

Frances Tiafoe b. Dusan Lajovic 6-4 6-4

Alexander Zverev (2) b. Filip Krajinovic 6-2 7-5

Dennis Novak b. Gianluca Mager 7-6 7-6

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA