ATP Maiorca, Stefano Travaglia stende Guido Pella e ritrova il sorriso

Il numero 86 del mondo ferma la serie negativa ed accede agli ottavi di finale

Foto Ray Giubilo

Stefano Travaglia stende Guida Pella per 7-5 7-6 e si qualifica per gli ottavi di finale dell'ATP 250 di Maiorca, al termine di un'incontro durato 2 ore esatte. L'ascolano, al secondo turno, affronterà il numero 3 del seeding Roberto Bautista Agut, che ha potuto usufruire di un bye al primo turno: tra i due non ci sono precedenti.

Il match parte immediatamente con una serie break-controbreak, ma, da lì in poi, è il marchigiano a soffrire decisamente meno nei suoi turni di battuta. L'argentino, infatti, non vede più neanche una chance, mentre Stefano ha più volte la possibilità di portarsi in vantaggio. Sprecate 3 palle break nel quinto game, riesce ad andare a segno nel momento decisivo: sul 5-5, l'azzurro strappa il servizio al numero 59 del mondo e chiude per 7-5 una prima frazione dalla durata di 58 minuti. Nel secondo set, al contrario, è l'italiano a dover annullare per primo un'occasione, anche se la situazione di equilibro è ugualmente destinata a spezzarsi presto: 3 break consecutivi (uno solo di Travaglia), infatti, regalano un vantaggio cospicuo all'argentino, che, avanti 5-3, può presentarsi al servizio per portare il match al terzo. Qui, tuttavia, il tennista ascolano si rivela molto efficace nel piazzare il controbreak e trascinare l'avversario fino al tiebreak, dominandolo per 7 punti a 4: 7-5 7-6, dunque, il punteggio finale in favore di Stefano Travaglia, il quale, dopo una brutta serie di 5 sconfitte consecutive, può finalmente ritrovare il sorriso.

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA