05 August 2013

Stosur sbanca Carlsbad

In California Sam torna ad alzare un trofeo due anni dopo il trionfo agli US Open. L'australiana supera in finale, per la prima volta in carriera, Azarenka. Vika scalza Sharapova dal 2° posto mondiale ... di FABIO BAGATELLA

Stosur sbanca carlsbad

 di Fabio Bagatella - foto Getty Images

Sam Stosur non doveva neppure esserci a Carlsbad. La prematura uscita di scena la scorsa settimana a Stanford e l'invito degli organizzatori hanno però spinto Sam a lasciare la florida, sede dei suoi allenamenti, e tornare in California per preparare al meglio i tornei di Toronto e Cincinnati.

A Carlsbad, diversamente da Stanford, Stosur si è trovata subito a proprio agio: accreditata della quinta testa di serie, l'australiana è infatti giunta in finale cedendo un solo set. Nei quarti di finale con Agnieszka Radwanska. Nell'ultimo atto è stata invece Victoria Azarenka a cadere sotto i colpi di Sam.

La finale non è stata sicuramente bella, ma molto più tirata di quello che dica lo score: 6-2 6-3. L'australiana ha prevalso, perchè ha saputo giocare meglio i punti chiave del match: Stosur ha convertito 4 dei 5 break-balls ottenuti, Azarenka ne ha falliti 11 su 12. Per Sam è stato il primo successo, dopo otto tentativi, sulla bielorussa.

Per Stosur è il 4° titolo Wta (in 16 finali), l'ultimo suo urrah risaliva però alla magica impresa degli US Open 2011. I titoli di Azarenka, che rientrava nel circuito dopo l'infortunio di Wimbledon, rimangono 16 (in 13 finali). La bielorussa, che in California ha festeggiato il suo 24° compleanno, può consolarsi con il ritorno al 2° posto mondiale occupato fino a settimana scorsa da Maria Sharapova.

A Carlsbad erano impegnate tre azzurre. Francesca Schiavone e Flavia Pennetta hanno dato vita ad un 1° turno derby ricco di emozioni. Ha vinto la Leonessa, che è stata poi estromessa da Azarenka. Roberta Vinci, quarta favorita del seeding, si è invece fermata nei quarti di finale al cospetto di Ana Ivanovic.

Brava Ivanovic, capace di creare non pochi grattacapi ad Azrenka in semi, ma bravissima Virginie Razzano. La transalpina, presente in California grazie ad  una wild card, ha onorato magistralmente l'invito. Prima di arrendersi in semifinale alla futura vincitrice, Razzano ha mietuto vittime decisamente illustri: Svetlana Kuzntsova, Carla Suarez Navarro (tds 8) e Petra Kvitova (3).

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA