Venus Williams: "Il tennis è meraviglioso, grata che Washington mi abbia permesso di giocare ancora"

Venus Williams, sconfitta senza sfigurare nel primo turno del WTA 250 di Washington, ha espresso tutta la sua gratitudine per aver potuto giocare a tennis ancora un volta

Venus Williams

Venus Williams, dopo oltre unidici mesi di inattività, è tornata a disputare un match ufficiale in singolare, sfidando Rebecca Marino al primo turno del WTA 250 di Washington. La 42enne americana, ex numero uno del mondo e vincitrice di sette prove del Grande Slam, ha giocato molto bene e si è arresa soltanto per 4-6 6-1 6-4, dimostrando una condizione atletica e tecnica di gran lunga superiore alle aspettative. Sebbene in molti abbiano più volte consigliato alle Williams di ritirarsi, Venus si è rivelata molto chiara nelle sue intenzioni, ben spiegate nel corso della conferenza stampa postpartita: il suo principale obiettivo è quello di giocare ancora qualche torneo, divertirsi e sentire l'energia del pubblico, che tanto le era mancato nel corso della sua inattività.

"È stato molto divertente venire a Washington e giocare davanti a questo pubblico fantastico - ha dichiarato una sorridente Williams -. È stato bello tornare a sentire il rumore della gente sugli spalti, mi hanno incoraggiata dalla prima all'ultima palla. Era un anno intero che non disputavo un match in singolare, quindi sono molto contenta dell'esperienza vissuta questa notte. Date le circostanze, credo di non aver giocato bene, come prevedibile, in alcune fasi della partita. Sono ancora un po' arrugginita, ma aver lottato ed essere stata in vantaggio nel terzo set è sicuramente qualcosa di positivo. È semplicemente meraviglioso giocare a tennis, penso che tutti noi amiamo questo sport e mi sento onorata di aver ricevuto dal torneo la possibilità di essere qui, ancora una volta".

Le Williams hanno dato spettacolo anche prima del match: anche se non in gara nel tabellone, infatti, Serena è venuta a Washington per vedere sua sorella in azione e, in mattinata, le due ex numero 1 del mondo si sono rese protagoniste di una stellare sessione di allenamento tra sorelle. "Penso che allenarci insieme sia stata una mossa che ha creato grande gioia nel pubblico, dal momento che di solito non lo facciamo durante i tornei. Più di ogni altra cosa, penso che sia stato emozionante per tutti gli americani averci qui, visto che non so per quanto altro tempo potremo fare questo lavoro. Vorrei aver vinto la partita di oggi solo per poter, in qualche modo, ricambiare l'amore che ho ricevuto dalla gente e per il significato che questo torneo ha per me, ma le cose non vanno sempre come vorremmo. Sono comunque contenta: l'atmosfera è stata magnifica, Washington è un bellissimo posto per giocare a tennis e il torneo fa un ottimo lavoro per richiamare tanto pubblico e molte grandi tenniste".

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA