WTA Palermo: obbligo di quarantena per Simona Halep. A rischio la sua presenza

Chiunque provenga dalla Romania o dalla Bulgaria sarà costretto ad osservare una quarantena di 14 giorni. L'ordinanza del ministro Speranza congela Simona Halep

Foto Ray Giubilo

Simona Halep rischia di non giocare il WTA di Palermo. La tennista rumena, attuale numero due del mondo, aveva deciso di riprendere l'attività internazionale dalla Sicilia. Il ritorno in campo della due volte campionessa slam viene però minato da un'ordinanza del ministro della salute Roberto Speranza. Chiunque provenga da Romania e Bulgaria sarà infatti soggetto a 14 giorni di quarantena, cosa che ad una settimana dal torneo rende impossibile la partecipazione di Halep che ha passato questi mesi proprio nel suo paese natale. Non ci sta naturalmente Oliviero Palma, direttore del Palermo Ladies Open che ha scritto una lettera al Ministro chiedendo una deroga per le tenniste che parteciperanno alla manifestazione. "Il provvedimento penalizzerebbe una giocatrice come Simona Halep, numero 2 al mondo e campionessa in carica di Wimbledon che non potrebbe, più, partecipare al Torneo di Palermo, al di là del valore della tennista e del richiamo mondiale della sua partecipazione al primo Torneo dopo la sospensione per la pandemia, abbiamo scritto al Ministro perché siamo convinti che i protocolli sanitari adottati dalla WTA siano talmente rigidi e severi da garantire la sicurezza, non solo delle atlete, ma di tutti coloro i quali lavoreranno, a vario titolo, all’interno della manifestazione“. Le parole di Palma dopo aver scritto a Speranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE