WTA Bogotà, abbaglio del giudice di sedia: regalato un game perso a Gatto-Monticone (VIDEO)

Svista colossale del giudice di sedia Castro durante l'incontro tra Gatto-Monticone e Sharma

Foto Courtesy of WTA Copa Colsanitas

Il giudice di sedia Castro si è reso protagonista di un errore colossale nella partita del WTA di Bogotà tra Giulia Gatto-Monticone e Astra Sharma vinta per 4-6 7-5 6-1 della tennista azzurra. La piemontese, fresca di convocazione per la sfida di Billie Jean King by BNP Paribas contro la Romania a Cluj, è stata favorita da una svista incredibile nel corso del terzo set sul punteggio di 1-1 e 0-30. Cos'è successo? Il giudice di sedia è andato a controllare un dritto lungo dell'italiana su richiesta di Giulia dando il punto del teorico 0-40 all'australiana. Ritornato sul seggiolone, Castro non si è però minimamente ricordato il risultato e ha annunciato il 30-15 in favore di Gatto-Monticone prendendo un abbaglio enorme. Malgrado ciò, le due giocatrici non hanno battuto ciglio e hanno continuato a giocare senza farci caso. Dopo altri due punti, Sharma avrebbe convertito la palla break ma in virtù dell’errore commesso precedentemente dal giudice di sedia è stato chiamato il 40-30 che di lì a poco ha permesso all'italiana di conquistare un game che in realtà aveva già perso.

Le due giocatrici hanno poi provato a dialogare cercando di ricostruire tutto il game con l'arbitro. “Conosco Sharma ed è una bravissima ragazza - ha confidato in conferenza stampa Gatto-Monticone -. Abbiamo tentato di chiarire la situazione con il giudice di sedia, ma non ricordavamo esattamente il primo punto mentre i giudici di linea erano cambiati e non potevamo chiedere il loro parere. Mi sembra davvero un qualcosa di difficile da spiegare. Il giudice di sedia successivamente ha detto di non poter tornare indietro, seppur fosse chiaramente caduto in errore: mi dispiace davvero molto per Sharma“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE