Wimbledon, Sinner sfata il tabù: batte Wawrinka e vola al secondo turno

Per l'altoatesino si tratta della prima vittoria in carriera ottenuta sull'erba a livello di tabellone principale. Al secondo turno affronterà Ymer o Altmaier

Foto Ray Giubilo

Per la prima volta in carriera, Jannik Sinner accede al secondo turno di Wimbledon. L'altoatesino ha superato Stan Wawrinka all'esordio al termine di una partita durata 2 ore e 41 minuti e conclusasi con lo score di 7-5 4-6 6-3 6-2. Per l'azzurro si tratta della prima vittoria sull'erba a livello di tabellone principale, della prima da quando sconfisse Thomas Fabbiano nelle qualificazioni dell'ATP 250 di s'Hertogenbosch nel 2019. Al secondo turno affronterà Daniel Altmaier o Mikael Ymer.

In apertura di match, Sinner è subito costretto ai vantaggi nel primo gioco ma senza dover fronteggiare palla break tiene la battuta. Nel game successivo, con una palla corta vincente l'azzurro si procura la prima occasione in suo favore, ma Wawrinka si salva e impatta sull'1-1. L'equilibrio dei servizi si rompe nell'ottavo gioco, quando Wawrinka concede due palle break e sbaglia con il rovescio sulla seconda chance. Sinner può quindi servire per il set avanti 5-3. Commette però tre brutti errori e concede una palla del controbreak, poi con un altro errore cede la battuta. Wawrinka completa l'aggancio sul 5-5, ma Sinner riesce a rimanere avanti. Con un doppio fallo sul 30-30, Wawrinka offre a Sinner un set point nel dodicesimo gioco, ma l'azzurro spreca con la risposta di dritto. Con un gran rovescio incrociato, Sinner si procura però un altro set point. Stavolta Wawrinka sbaglia con il rovescio e regala il set a Sinner.

In apertura di secondo set, Sinner è subito costretto a fronteggiare due palle break, ma le annulla e tiene la testa avanti. Continuano invece i problemi al servizio di Wawrinka, che concede tre consecutive palle break all'altoatesino. Lo svizzero si salva dallo 0-40 e poi annulla una quarta occasione, prima di impattare sull'1-1. È quindi lui il primo a rompere l'equilibrio nel secondo parziale, sfruttando la seconda delle occasioni di break concesse da Sinner nel terzo gioco. Dopo aver annullato una palla del controbreak, Wawrinka consolida il vantaggio che gli permette poi di conquistare il set per 6-4 e di pareggiare i conti. A decidere il terzo set è invece un break, messo a segno da Sinner nel quarto gioco: Wawrinka commette un doppio fallo e poi sbaglia con il rovescio per cedere il servizio. Sinner si tiene stretto il vantaggio e torna avanti.

In apertura di quarto set arriva il break, che sposta definitivamente la partita in direzione Sinner. Wawrinka perde ancora la battuta e la decima forza del seeding non concede più nulla alla battuta, firmando la prima vittoria sotto la gestione Darren Cahill.

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA