Us Open, Berrettini: "Sono al livello di Medvedev, Zverev e Thiem"

Matteo Berrettini approda agli ottavi di finale degli US Open: le parole dopo la vittoria su Ivashka

Foto Ray Giubilo

Prosegue a ritmi elevati il rodaggio di Matteo Berrettini che approda agli ottavi di finale degli Us Open 2021 dopo aver giocato 13 set in tre match. L’azzurro dopo le vittorie in quattro parziali di Chardy e Moutet, ha risolto al quinto set il confronto con Ilya Ivashka. Sono contento della mia prova - ha commentato il numero uno d’Italia -. Affrontavo un avversario impegnativo in un ottimo stato di forma, sapevo cosa mi sarei dovuto aspettare. Per vincere la partita ho dovuto alzare il livello e non avendo tanto tennis nelle gambe non era scontato riuscirci”. Con entusiasmo Matteo evidenzia l’ottimo riscontro atletico avuto con le prime tre uscite nel torneo: Fisicamente sto bene e questa partita ha testimoniato che sono pronto a giocare partite al meglio dei cinque. Sono stanco, ma non distrutto e sono pronto per gli ottavi di finale - le parole del romano che prosegue poi l’analisi dell’incontro -. Dalla parte del rovescio mi sono trovato abbastanza bene. Ivashka contrastava bene il mio slice, sia con il back che girandosi con il dritto; a Wimbledon invece lo aveva sofferto di più. Con il dritto ho alzato il livello nei momenti importanti e lo sappiamo, sono quelli che ti fanno fare il salto di qualità”. Rimanendo in tema, Berrettini ha poi concluso parlando dei suoi maggiori rivali nel circuito: Mi sento al livello di Zverev, Medvedev, Thiem e Tsitsipas. Sia per classifica, sia quando giochiamo contro e penso ne siano consapevoli anche loro. Purtroppo sono stato fermo due volte quest’anno, ma ogni volta ho dimostrato di giocarmela alla pari”.

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA