Tokyo 2020, Zverev: "Vincere la medaglia d'oro è una sensazione indescrivibile"

Alexander Zverev, vincitore della medaglia d'oro nel singolare maschile a Tokyo 2020, racconta brevemente sui social la sua enorme emozione

Foto Ray Giubilo

Ci sono alcune imprese che ripagano tantissimi anni di sacrifici, risultati per cui un atleta vive e che rimangono impresse per sempre nella storia dello sport, soprattutto se avvengono alle Olimpiadi. È questo quanto capitato, negli ultimi giorni, ad Alexander Zverev: il tedesco, testa di serie numero 4, ha dapprima onorato la sua posizione nel tabellone, giungendo alla semifinale, poi ha stupito tutti. Il numero 5 del mondo, in semifinale, ha inflitto a Novak Djokovic la sua prima sconfitta da due mesi e mezzo: fatto questo, non si è distratto e, nell'atto conclusivo del torneo, ha eliminato nettamente Karen Khachanov, conquistando una medaglia d'oro in singolare che, per la Germania, solo la grande Steffi Graf era riuscita ad ottenere. La lacrime di Zverev, davvero genuine, hanno emozionato un po' tutti gli appassionati di tennis e, dopo la premiazione, il campione a cinque cerchi ha pubblicato un post su Instagram, in cui ha potuto esprimere, in poche righe, la sua grande gioia.

"Era il mio sogno partecipare alle Olimpiadi per il mio Paese - dichiara Zverev -, ma vincere la medaglia d'oro è qualcosa di indescrivibile e non ho parole per raccontare come mi sento adesso. È un sogno che si realizza. Grazie alla mia famiglia, al mio team, i miei tifosi, tutti quelli che mi hanno suppprtato e la Germania intera. Siamo campioni olimpici!".

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA