Sardegna Open: Zeppieri si arrende sul più bello contro Bedene. Sconfitto Gaio

Giulio Zeppieri cede al tie-break del terzo ad Aljaz Bedene nel primo turno del Sardegna Open

Foto Felice Calabrò

Aljaz Bedene batte Giulio Zeppieri nel match di primo round del Sardegna Open 20201. Al termine di una battaglia di 2 ore e 29 minuti, lo sloveno ha la meglio sul giovane azzurro con il punteggio di 1-6 7-5 7-6(2) e avanza al secondo turno dove troverà Egor Gerasimov. Dopo aver tenuto il servizio in avvio, Bedene subisce il break già nel terzo gioco e soprattutto con una grande quantità di errori concede sei giochi consecutivi a Zeppieri che chiude con lo score di 6-1. I meriti del risultato sono naturalmente anche del tennista laziale che manovra bene il gioco e mostra grande concretezza. Nel secondo set lo sloveno sale leggermente dopo il medical time-out e aggancia anche un break salvo trovare l'immediata reazione del rivale azzurro per il 3-3. Alla fine però Bedene ne esce d'esperienza e con il break dell'undicesimo gioco porta il match al terzo. Nel parziale decisivo però impatta bene Zeppieri che sta volta non perdona ai primi errori dell'avversario ed infila subito il break che lo lancia sul 3-0. È resiliente però Bedene che recupera un break e riaggancia riuscendo così ad andare alla volata finale dove Zeppieri gioca con una vistosa fasciatura al polpaccio. La frazione risolutiva raggiunge dunque il tie-break dove emerge il più quotato sloveno che chiude il match.

Nella prima giornata di main draw è sceso in campo anche Federico Gaio che è stato sconfitto da Laslo Djere, già campione nell'ATP 250 di Pula dello scorso anno. Il serbo si è aggiudicato con il punteggio di 6-4 6-2 il match contro il tennista di Faenza che ha usufruito della wild card lasciata libera da Lorenzo Musetti per entrare in tabellone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE