Nadal salta Acapulco. Il direttore: "Quest'anno non avevamo soldi per chiamarlo"

Raul Zurutuza, il direttore dell'Abierto Mexicano Telcel spiega i motivi che si celano dietro l'assenza di Rafael Nadal

Foto Ray Giubilo

In questo 2021 Rafael Nadal ha rinunciato alla partecipazione l'Abierto Mexicano Telcel, ATP 500 in programma ad Acapulco. Lo spagnolo come evento tra l'Australia ed il Masters 1000 di Miami aveva inizialmente scelto l'ATP 500 di Rotterdam, dal quale si è poi cancellato per dei problemi alla schiena. Il numero due del mondo ha dunque deciso di non scendere in campo prima dell'evento in Florida, ma nonostante ciò Raul Zurutuza, direttore della manifestazione messicana è stato interrogato sull'assenza del maiorchino. "I nostri rapporti con Carlos Costa sono molto buoni e c'è sempre grande dialogo, la verità è che non avevamo i soldi per pagare la presenza di Rafa - spiega Zurutuza che non ha parlato di cifre, anche se alcuni media hanno stimato una borsa che si aggira tra 500mila ed il milione di dollari -. Quest'anno il budget è super limitato, quindi abbiamo deciso di gestirlo diversamente. Ci sarà Zverev perché avevamo un contratto con lui e rescinderlo ci sarebbe costato di più che pagarlo per la sua presenza". Chiude Zurutuza che al momento può godere anche della presenza di Stefanos Tsitsipas e Diego Schwartzman ai nastri di partenza.

In giornata è anche arrivato il tweet di Nadal a proposito di Acapulco. "Mi dispiace molto non partecipare, è stato un anno difficile per tutti e nelle mie condizioni, con un mal di schiena, non è possibile fare un viaggio così lungo - scrive il maiorchino - Amo Acapulco, ci ho giocato negli ultimi 4 anni ma questa volta non è stato possibile. Si spera nel 2022!".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE