di Aliosha Bona
- 09 September 2020

Minacce di morte alla giudice di linea. Djokovic: "Ha bisogno di supporto"

Insulti e minacce a Laura Clark, poi il messaggio di Nole che comunica di essere in viaggio per l'Europa.

La squalifica di Novak Djokovic ha preso una piega negativa per quanto concerne la 'vittima' dell'episodio. Laura Clark, la giudice di linea colpita dal serbo nel match con Carreno Busta, è stata presa di mira sui social addirittura con minacce di morte e insulti pesanti. In particolare molti riferimenti sono stati fatti sulla morte del figlio della signora, avvenuta nel lontano 2008. Gran parte dei commenti sono arrivati proprio dalla Serbia dopo che è stato reso noto il nome della Clark. Puntuale la risposta di Novak Djokovic, che condanna ovviamente ogni forma di minaccia inviando un appello: "La giudice di linea che è stata colpita dalla pallata ha bisogno del supporto della nostra comunità - scrive Nole sul proprio profilo confermando di essere in viaggio per l'Europa -. Non ha fatto niente di male. Vi chiedo di rimanere particolarmente solidali e premurosi con lei durante questo periodo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE