L’abate Federer: “Spero che Novak Djokovic non superi Roger”

Il padre superiore che lo battezzò ha dichiarato di seguire ogni match del 20 volte campione slam.

Foto Angelo Tonelli

Il rientro di Roger Federer è stato uno dei momenti clou nel primo trimestre del 2021. I tantissimi tifosi dello svizzero hanno potuto ammirare le sue gesta nel torneo Atp 250 di Doha, dove ha centrato i quarti di finale, dopo oltre un anno di stop dalle competizioni. Tra chi ha gioito nel vedere il 20 volte campione slam di nuovo all’opera c’è anche l’abate Urban Federer, che, oltre ad essere un suo lontano parente, lo ha battezzato.

Roger equivale a qualcosa di simile alla famiglia reale nel Regno Unito” ha dichiarato a Dave Seminara, autore del libro “Footsteps of Federer” (Passi di Federer). ”Qua in Svizzera non sappiamo trattare le persone famose. Le leggi locali ci proibiscono di intitolare una piazza, una via, un monumento, ecc.. a una persona vivente. L’unico modo per farlo è uccidere Roger“ ha aggiunto scherzando il priore elvetico.
In conclusione il padre superiore ha parlato della rivalità del campione di Basilea con Novak Djokovic. “Spero che Novak non vinca altri titoli, non voglio che raggiunga Federer”. Al momento il serbo può vantare 18 tornei slam nel suo ricco palmares, due in meno di Roger.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE