di Tommaso Vitali
21 February 2024

Il ritiro di Alcaraz "spiana" la strada al n.2 di Sinner

Il ritiro per infortunio a Rio costa caro ad Alcaraz, che perde così 300 punti della finale conquistata lo scorso anno: lo spagnolo comincerà Indian Wells virtualmente alle spalle di Sinner

Foto Ray Giubilo

Pochi giorni dopo aver conquistato la terza posizione del ranking mondiale, con il titolo vinto a Rotterdam, Jannik Sinner intravede già il sorpasso a Carlos Alcaraz. Il ritiro all'esordio del Rio Open per un problema alla caviglia accusato nella sfida di esordio contro Thiago Monteiro è infatti costato caro allo spagnolo, che ha così perso i 300 punti accumulati lo scorso anno raggiungendo la finale nella rassegna brasiliana.

Attualmente Alcaraz è a quota 9105, mentre Sinner è a 8270. A partire da lunedì, il classe 2003 di Murcia scenderà a 8805, mentre resteranno invariati i punti in classifica dell'altoatesino.

Se Sinner dovrà difendere solamente 360 punti in classifica con la sconfitta subita in semifinale, ad Indian Wells lo scorso anno Alcaraz conquistò il titolo. Dunque all'inizio del primo appuntamento sul cemento nordamericano, Jannik sarà a quota 7910 e Carlos a 7805. Per restare davanti nel ranking, lo spagnolo dovrà raggiungere almeno i quarti di finale sperando che Sinner venga eliminato prima degli ottavi. Dalle semifinali in su, Alcaraz dovrà invece fare un turno in più rispetto a Sinner per rimanere numero 2 del mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA