Iga Swiatek non si ferma: "Penserò a Sakkari dopo aver giocato in doppio"

Le parole di Iga Swiatek dopo il match contro Marta Kostyuk

Foto Ray Giubilo

Prosegue la difesa al titolo di Iga Swiatek che battendo Marta Kostyuk ha staccato il pass per i quarti di finale del Roland Garros 2021. La polacca ha superato la rivale classe 2002 con il punteggio di 6-3 6-4 al termine di un match che in diversi frangenti ha presentato qualche insidia. I colpi potenti dell’ucraina, in particolar modo dal lato del rovescio, hanno infatti messo alle strette Swiatek che non ha mai potuto abbassare l’attenzione. Kontaveit e Kostyuk mi hanno messo alla prova ed entrambe mi hanno costretta a tenere alta la concentrazione. Giocare in serale sullo Chatrier è stata un’ulteriore sfida perché le condizioni sono diverse da quelle che ho trovato nei match diurni - spiega Iga -. Ho fatto un po’ di fatica a trovare la palla ed il ritmo all’inizio, però poi le cose sono andate meglio”.

Con questo successo Swiatek vola ai quarti di finale dove affronterà Maria Sakkari, reduce dalla convincente vittoria sulla finalista del 2020, Sofia Kenin: Non ho mai giocato con lei quindi non so dire come sarà. Ci siamo allenate insieme, i nostri team si conoscono e ci piacciamo. Sarò preparata tatticamente. però ancora non ci penso perché prima dovrò giocare in doppio”. Dopo questa precisazione, Swiatek è stata interrogata proprio sulla propria cavalcata in coppia con Mattek-Sands: “Non mi ritirerò dal doppio. Se dovessi infortunarmi o avere problemi, naturalmente il singolo sarebbe la mia priorità. Però senza un vero motivo per farlo, non mi ritirerò. Il mio corpo può gestire questo impegno come ho fatto a Roma giocando due incontri al giorno. Poi se non dovessi giocare il doppio, dovrei comunque allenarmi e lì è ancora più difficile trovare motivazioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA