HEAD BOOM MP, la nostra prova in campo

La Casa austriaca propone una linea tutta nuova nella forma e nella sostanza. La Boom Mp è un’agonistica facile, realizzata con materiali speciali e ovale allargato. Confortevole e maneggevole, è adatta a tanti tipi e livelli di giocatore. L’abbiamo testata con una nuova corda Lynx. Tecnologia ‘reattiva’ e look giovanile

L’attesa è finita. Come già successo per le ultime novità in casa Head, l’azienda austriaca aveva già fatto circolare dei prototipi («You Got This») con tanto di packaging colorato, dove qualche indizio, colore e enome, trapelava.

Ora è arrivato il momento e lunedì 8 novembre è stata rivelata via social la livrea definitiva delle nuove Head Boom.

In diretta, lo stesso giorno al Palalido Allianz Cloud di Milano, abbiamo visto Lorenzo Musetti «scartare» e provare la Boom Pro in allenamento (e il giorno dopo nel suo match di esordio alle NextGen Atp Finals). La nuova famiglia nera e verde acqua di Head comprende anche Boom Mp, Team e Team L.

La principale novità tecnologica di questi telai, che già ha coinvolto la recente e nuova collezione delle Prestige, è Auxetic: strutture e materiali che possono espandersi o comprimersi, grazie alla loro composizione interna, in base alla forza applicata. Una risposta più reattiva, un pò quello che Wilson ha fatto con le Clash, per intenderci.

Anche a occhio nudo si può notare la forma dell’ovale, allargata nella parte superiore dalle ore 3 alle ore 9, un pò come Isometric di Yonex.. Le altre novità sono Uni Pattern, ovvero uno schema corde uniforme per garantire tolleranza e controllo un pò in tutte le giocate; Morph Beam, una combinazione tra la sezione del telaio allungata e squadrata negli steli e più spessa e arrotondata nella testa. I Power Grommets danno poi maggior libertà di movimento alle corde.

A questo concentrato di succose novità tecnologiche si aggiunge un look sobrio ma grintoso, fatto dall’abbinamento di soli due colori: un nero satinato elegante e un frizzante e giovanile verde acqua che comprende anche il manico.

L’esame dei dati della nuovissima Boom Mp al Diagnostic ci dice di una racchetta non pesante (312 grammi e mezzo) e abbastanza neutrale nel bilanciamento (32,7 centimetri) con entrambi i valori ottenuti dopo il montaggio di una corda calibro 1,25 millimetri su schema solito 16x19. L’ovale è da 100 pollici quadrati e il profilo è costante di 24 millimetri (seppure nella variabilità della sua forma di cui sopra). Il valore estrapolato dell’inerzia è medio basso (305) così come basso è il dato di rigidità (64).

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA