12 October 2020

Djokovic ripartirà da Vienna, Nadal: "Non so se giocherò ancora nel 2020"

Nole vuole punti aggiuntivi per mettere in cassaforte il primo posto e raggiungere le 310 settimane di Federer, Rafa non ha ancora deciso

Foto Ray Giubilo 

Obiettivi e modi di pensiero differenti per Novak Djokovic e Rafael Nadal. Dopo essersi sfidati sullo Chatrier per la finale del Roland Garros, il numero 1 e il numero 2 al mondo hanno già lasciato qualche indizio sul proseguimento di questa inusuale stagione. Il serbo proverà a metabolizzare la sconfitta tornando immediatamente in campo per preparare la parentesi indoor e il gran finale con il Masters di Londra: prossimo appuntamento è l'Atp 500 di Vienna, dove ha ricevuto una wild card. L'obiettivo, nemmeno troppo nascosto, è quello di mettere in cascina punti per rafforzare il primato nel ranking e agguantare le 310 settimane di Federer il 1° marzo del 2021. Molti più dubbi, invece, su Rafael Nadal. Dopo aver portato a casa la tredicesima Coppa dei Moschettieri, il maiorchino potrebbe decidere di far calare il sipario su questa stagione e concentrare le energie fisiche e mentali per la prossima. "A oggi non so il mio calendario, dove andrò o cosa farò - confessa in conferenza stampa - Prenderò una decisione con la mia famiglia e con la mia squadra nei prossimi giorni. La situazione coronavirus è preoccupante, è il momento di fare delle scelte corrette".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE