di Mario Boccardi
14 September 2022

Davis Cup Finals, Bolelli e Fognini partecipano alla festa: 3-0 alla Croazia

Simone Bolelli e Fabio Fognini completano la festa azzurra sconfiggendo Nikola Mektic e Mate Pavic: Italia batte Croazia 3-0 e inizia alla grande la sua avventura nelle Davis Cup Finals

Fabio Fognini e Simone Bolelli (Foto Felice Calabrò)

Favolosa impresa di Simone Bolelli e Fabio Fognini, i quali si iscrivono a quella che si è rivelata una vera e propria festa azzurra: i due rappresentanti del tricolore sconfiggono in rimonta, dopo essere stati sotto di un set e un break, la formidabile coppia Nikola Mektic e Mate Pavic, vincono 3-6 7-5 7-6 al termine di un match palpitante e ricco di emozioni, regalando all'Italia il definitivo 3-0 sulla Croazia in questo esordio alle Davis Cup Finals. Giornata fantastica quella del team capitanato da Filippo Volandri, che adesso può guardare con enorme ottimismo alle prossime due sfide con Argentina e Svezia: la qualificazione ai quarti di finale è già vicinissima.

Dopo un primo set in cui a decidere tutto è un break nell'ottavo game, Mektic e Pavic fanno la voce grossa anche a inizio secondo parziale. I croati conquistando un altro break e si portano a servire avanti 6-3 3-2. Sembra un successo facile per gli ex numero 1 del mondo, eppure qui inizia una nuova partita. I campioni di Rio e Umago piazzano l'immediato controbreak e poi riescono anche a mettere il naso avanti prima che si arrivi ad uno scomodo tiebreak, chiudendo per 7-5 e prolungando la sfida. Sulle ali dell'entusiasmo, i due italiani si involano sul 3-0 nel terzo, prima di subire il rientro dei campioni degli ultimi due Wimbledon e di vedersi riprendere sul 4-4. In un dodicesimo game palpitante, Fabio e Simone non concretizzano ben quattro match point e si fanno trascinare al tiebreak decisivo, ma ciò non cambia una storia che ormai è scritta: un parziale di 7 punti a 3 regala ai Chicchi il sorriso, consegnando all'Italia il definitivo 3-0.

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA