Daniil Medvedev sul match contro Popyrin: “Mai provato un dolore così forte”

Il russo ha avuto bisogno due ore e mezza di lotta per superare la resistenza di Alexei Popyrin.

Foto Ray Giubilo

La prima domenica del Miami Open 2021 ci ha regalato match molto intensi. Uno di questi è stata la sfida tra il numero 1 del torneo, Daniil Medvedev e Alexei Popyrin. A prevalere, dopo 2 ore 37 minuti di battaglia, è stato il russo, con lo score di 7/6 6/7 6/4. “È stata una delle vittorie più dolci della mia carriera, perché nel terzo set ero in preda ai crampi“ ha commentato il numero 2 del mondo in conferenza stampa. “Non ho mai provato un dolore così forte. L'unica cosa a cui pensavo era di non cadere a terra, perché se fossi caduto, sicuramente non sarei riuscito a rialzarmi. Non volevo gettare la spugna“.

Questa sofferenza sarebbe stata evitata se, nel decimo gioco del secondo set, il tennista russo non avesse sprecato ben tre match point. “Se avessi vinto in due set, niente di tutto questo sarebbe successo e non ne parleremmo. Non sono per niente contento di come ho giocato oggi. Tuttavia, sono soddisfatto di essere riuscito a superare tutte le difficoltà di questa partita pazza“.

Tra le difficoltà affrontate durante il match, così come dichiarato anche da Jannik Sinner, c‘erano le condizioni presenti a Miami: “Oggi c'era anche molto vento. Inoltre, le palle qui sono molto pesanti. Ho fatto molta fatica a trovare il ritmo al servizio. Sono sicuro che la prossima partita sarà migliore” ha dichiarato Medvedev, che al prossimo turno affronterà Frances Tiafoe, vittorioso in rimonta su Dusan Lajovic.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE