di Aliosha Bona
- 01 August 2020

La Comunità di Madrid chiede la cancellazione del torneo

L’amministrazione della città di Madrid invia una lettera per chiedere di rinunciare al torneo di settembre per via dell'aumento dei casi e dell'incertezza dovuta al Covid-19.

Il Mutua Madrid Open a rischio cancellazione? Non sono buone notizie quelle che arrivano dalla Spagna nelle ultime ore, soprattutto dal punto di vista della gestione dell'emergenza coronavirus. Il recente aumento di casi nella capitale iberica ha spinto la Comunità di Madrid a mandare una lettera agli organizzatori del torneo: "Visto l'attuale aumento dei casi e delle previsioni sconosciute sull'evoluzione della pandemia nella città di Madrid per le date in cui il torneo è pianificato, non è consigliabile organizzare il torneo Mutua Madrid Open per le date di settembre a causa del suddetto rischio per la salute che ciò comporterebbe sia per il pubblico, sia per l'organizzazione che per i giocatori", si legge in una nota firmata da Antonio Zapatero Gaviria, viceministro della sanità pubblica e del piano Covid-19.

CLICCA QUI PER L'ULTIMO COMUNICATO DEL MUTUA MADRID OPEN

Di certo le settimane che verranno saranno decisive in merito ad una conferma o meno del torneo su terra rossa. Nel frattempo Ion Tiriac, a capo della società che possiede i diritti del Mutua Madrid Open, predica calma e assicura fresche novità non appena ci saranno: "Lavoreremo a stretto contatto per vedere come l'evento potrà essere tenuto in sicurezza - spiega il proprietario della Super Slam LTD -. Al momento, stiamo lavorando con ATP, WTA e le autorità locali per valutare la situazione e prenderemo una decisione finale il più presto possibile. Faremo un annuncio al pubblico e ai giocatori non appena avremo raggiunto quel punto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE