Camila Giorgi: "Condizionata da una storta alla caviglia. Obiettivi del 2021 già raggiunti"

Le parole della numero uno d'Italia dopo la sconfitta nel match d'esordio al WTA 1000 di Indian Wells

Foto Ray Giubilo

La seconda tournée americana della stagione di Camila Giorgi si conclude con bilancio di zero vittorie e due sconfitte. Dopo il KO di Chicago, la numero uno d'Italia si è arresa ai colpi di Amanda Anisimova nel match d'esordio al WTA 1000 di Indian Wells. Punteggio finale di 6-4 6-1 per la giocatrice di casa, che dal 4-4 del primo set è riuscita a prendere il largo. "Purtroppo sono stata condizionata da una brutta storta in allenamento presa dopo il match di Chicago. Non potevo saltare sul servizio ed ero molto limitata sugli spostamenti, a tratti mi riusciva quasi impossibile muovermi. La caviglia destra è ancora gonfia e ha influito tanto sulla battuta, solitamente un mio colpo forte: è andata così purtroppo". Commenta Giorgi, che nelle ultime due uscite ha collezionato un totale di 21 doppi falli (10 contro Ruse e 11 nel match perso nel deserto californiano). Prima della partenza oltreoceano, Camila aveva presentato la sua nuova collezione di abbigliamento; un impegno che le sta dando tante soddisfazioni: "L'evento Giomila a Firenze è stato un successo. Sicuramente ha richiesto tanto impegno e dedizione perché di giorno mi allenavo ed organizzavo la serata, però l'azienda sta andando bene ed è un nuovo mondo per me - spiega l'atleta che poi chiude parlando del finale di stagione -. Ho raggiunto i miei obiettivi stagionali qualche mese fa, sono più che felice di questo 2021. Adesso rivedrò il mio calendario, non so se giocherò tutti i tornei da qui a fine stagione: la guarigione della caviglia ha la priorità".

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA