Cambia il calcolo del ranking Atp, sarà considerato un periodo di 22 mesi

L’Atp ha annunciato la revisione del sistema di calcolo del FedEx ATP ranking

Foto Ray Giubilo

L’ATP ha annunciato la revisione del sistema di calcolo del FedEx ATP ranking. Per il momento non più le consuete 52 settimane, spazio per un sistema sui 22 mesi (marzo 2020-dicembre 2020) per rimediare al buco lasciato dall’interruzione per coronavirus. Tra gli obiettivi della revisione c’è quello di permettere flessibilità nella programmazione ai giocatori di ogni classifica che non saranno così costretti a rincorrere il calendario. Chi è preoccupato per la questione sicurezza inoltre potrà non competere nel 2020 senza particolari danni, questo metodo inoltre si può adattare ad ulteriori cambi di calendario. Allo stesso tempo però chi farà bene alla ripresa sarà ricompensato per i risultati ottenuti. In questo periodo allungato saranno comunque considerati i migliori 18 risultati, ma nel calcolo di un giocatore non può comparire due volte lo stesso torneo (per esempio in caso di due vittorie al Roland Garros di Nadal, ne sarà contata solo una). I punti nel 2021 scadranno con il disputarsi degli eventi fino a tornare a regime con le 52 settimane canoniche. La decisione è stata presa dopo una consultazione con ITF ed i quattro tornei slam.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE