Australian Open, Stefanos Tsitsipas: "Prima del quinto set ho cercato di riorganizzare le idee, a Melbourne mi sento a casa"

Le parole del greco dopo la vittoria su Jannik Sinner che gli ha regalato l'accesso ai quarti di finale degli Australian Open

Foto Ray Giubilo

Con la vittoria conquistata ai danni di Jannik Sinner per 6-4 6-4 3-6 4-6 6-3, Stefanos Tsitsipas è diventato il tennista più giovane a raggiungere tre quarti di finale consecutivi agli Australian Open da quando Novak Djokovic ci riuscì tra il 2008 e il 2010. Un successo importante, che permetterà al greco di giocarsi un posto in semifinale nella sfida con Jiri Lehecka: "La cosa più importante per era sentirmi rilassato e pronto per la grande battaglia del quinto set. È chiaro che le cose non stavano andando come volevo dopo essere andato due set a zero. Sembrava che l'inerzia del match fosse cambiata radicalmente. Tuttavia, ho fatto un paio di aggiustamenti tecnici nel quinto set e questo mi ha fatto servire molto meglio. Ho continuato a muovermi in tutto il campo, ho continuato a essere attivo in modo da poter ottenere grandi risposte - questa l'analisi del match Tsitsipas, che in conferenza stampa ha spiegato anche - I titoli arriveranno se gioco bene. Se riesco a mostrare il mio miglior livello in campo, sento che il resto delle cose arriverà. È il flusso della logica. Per quanto riguarda la pressione su me stesso, tutti abbiamo a che fare con la pressione quando giochiamo. Siamo in una gara diversa ogni partita, una gara con condizioni diverse e un giocatore diverso dall'altro lato della rete. Il tennis è uno sport in cui devi pensare al presente".

"Sono cresciuto in un clima molto simile a qui. Mi ricorda sempre un po' casa. Le condizioni sono simili. Non è molto umido e nemmeno molto tropicale, posso dire che è simile alla riviera ateniese. Un altro Il motivo è che vedo sempre facce greche, tanti greci che parlano greco, quando sei lontano da casa è importante riuscire ad avere quella sensazione, quella connessione che ti unisce di più con la tua cultura. Mi sento il benvenuto. Chiaramente questo è il mio Slam di casa, perché Melbourne è la seconda città più grande dopo Atene con la più grande popolazione greca" - ha concluso l'ellenico.

I video di Il Tennis Italiano

Guarda tutti i video di Il Tennis Italiano >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA