Australian Open, Serena Williams perde la prima semifinale a Melbourne della carriera. La finale sarà Osaka-Brady

Naomi Osaka conquista l'accesso alla quarta finale Slam della sua carriera superando in semifinale Serena Williams. L'avversaria in finale sarà Jennifer Brady

Foto Ray Giubilo - Osaka e Williams

Una partita caratterizzata dalla tensione, da alcuni errori non forzati ma soprattutto dalla forza mentale di Naomi Osaka nei momenti chiave dell'incontro. Nella semifinale nobile degli Australian Open 2021, la giapponese ha infatti superato Serena Williams in appena 75 minuti di gioco con il punteggio di 6-3 6-4 guadagnandosi l'accesso alla quarta finale Slam della sua carriera. Per Naomi, che in caso di titolo scavalcherà Simona Halep al secondo posto del ranking WTA, si tratta della 20esima vittoria consecutiva nel circuito mentre per Serena, invece, della prima sconfitta della carriera in una semifinale a Melbourne (aveva vinto le otto precedenti). Ora che vede la clessidra del tempo svuotarsi pian piano, le possibilità per la statunitense di eguagliare il record di Margaret Court - 24 titoli dello Slam totali - si riducono ancor di più. Nell'altra semifinale, Jennifer Brady ha avuto la meglio su Karolina Muchova con il punteggio di 6-4 3-6 6-4 al termine di un match molto equilibrato deciso da un break nel terzo game dell'ultimo set e da un ultimo gioco nel quale la ceca avrebbe potuto raddrizzare la partita se avesse capitalizzato almeno una delle tre palle break. Jennifer, che in virtù di questo risultato è oggi virtualmente numero 13 al mondo, giocherà dopodomani la sua prima finale in uno Slam.

SEMIFINALI AUSTRALIAN OPEN

N. Osaka b. S. Williams 6-3 6-4

J. Brady b. K. Muchova 6-4 3-6 6-4


© RIPRODUZIONE RISERVATA
TUTTO SU ROGER, RAFA E NOLE